“Ho presentato una proposta di legge il cui obiettivo è dare il giusto riconoscimento giuridico e quindi qualsiasi tipo di tutela previdenziale, lavorativa e assicurativa, a tutti quei lavoratori dello spettacolo che fanno della professione di attrice ed attore la ragione stessa della loro vita. Sappiamo tutti che al cinema e nell’audiovisivo non esiste un Contratto nazionale di lavoro, per...

Per visualizzare l'articolo integrale bisogna essere abbonati.

Per sottoscrivere un abbonamento contatta gli uffici commerciali all'indirizzo marketing@agcult.it.

Se invece vuoi ricevere settimanalmente una selezione delle notizie pubblicate da AgCult registrati alla Newsletter settimanale gratuita.
 

Articoli correlati