“Il dato economico dell’industria culturale e creativa pre pandemico aveva un’incidenza di circa 58 miliardi sulla ricchezza nazionale ed il numero degli impiegati del settore arrivava a sfiorare quasi il milione. Questo dato nascondeva, però, già in sé tutte le problematiche del mondo del lavoro, che la pandemia ha esacerbato. Nel febbraio del 2019 avevamo iniziato in Commissione Cultura...

Per visualizzare l'articolo integrale bisogna essere abbonati.

Per sottoscrivere un abbonamento contatta gli uffici commerciali all'indirizzo marketing@agcult.it.

Se invece vuoi ricevere settimanalmente una selezione delle notizie pubblicate da AgCult registrati alla Newsletter settimanale gratuita.
 

Articoli correlati