“Chiediamo al Parlamento e al Governo di intervenire per garantire dignità e tutele ai lavoratori del settore discontinui per natura e bisogna farlo adesso, rapidamente. Serve una riforma strutturale del lavoro culturale. Ci deve essere un confronto sistematico tra governo e città. Gli spazi urbani sono il campo di azione e i comuni sono le sentinelle di un mondo che rischia l’estinzione...

Per visualizzare l'articolo integrale bisogna essere abbonati.

Per sottoscrivere un abbonamento contatta gli uffici commerciali all'indirizzo marketing@agcult.it.

Se invece vuoi ricevere settimanalmente una selezione delle notizie pubblicate da AgCult registrati alla Newsletter settimanale gratuita.
 

Articoli correlati