Per risolvere il problema del mancato utilizzo dei cittadini del parco pubblico di Villa Blanc a Roma, le Associazioni Italia Nostra Roma e Comitato Villa Blanc hanno avuto un "proficuo" incontro con l’Assessore all’Urbanistica, Luca Montuori, coadiuvato dall’Avv.Francesca Martini in rappresentanza dell’Assessorato al Verde e dalla Presidente del Municipio II Francesca del Bello. "A promuove l’incontro - spiega una nota - la Sindaca Raggi che ha recepito le istanze dei cittadini e alla quale è stato richiesto un deciso intervento di carattere politico in prima persona, per: nell’immediato, esigere dalla LUISS il rispetto della Convenzione firmata dall’Università e da Roma Capitale nel 2011 per l’apertura di tutto il parco al pubblico la Domenica, i giorni festivi e negli altri giorni di chiusura della struttura universitaria; in una prospettiva a medio termine ricercare un accordo con la LUISS che permetta l’accesso continuato dei cittadini al Parco, fatte salve le esigenze di sicurezza dell’Università, secondo gli indirizzi della memoria di Giunta del marzo 2018 promossa dall’Assessora pro tempore alla Sostenibilità Ambientale Giuseppina Montanari".

Italia Nostra Roma "ha sostenuto la necessità che la Sindaca di Roma Capitale intervenga ai massimi livelli politici, anche di Governo, per richiamare l’Università, sostenuta nei suoi compiti istituzionali dai contributi pubblici, al rispetto dei diritti dei cittadini stabiliti dagli organi dello Stato, cancellando il deficit di democrazia costituzionale che si riscontra nella separazione orgogliosa dell’area di attività dell’Università dal resto della popolazione, a differenza di quanto avviene per tutti gli altri campus universitari. Inoltre deve essere posto rimedio all’atteggiamento che ha portato sinora ad aprire in maniera continuativa per i giochi dei bambini solo una piccola area del parco, come se si trattasse di una riserva per i panda, destinato, invece, al pubblico nella sua interezza. Il parco della villa, secondo i vincoli apposti dallo Stato, va goduto dalla cittadinanza in tutta la sua estensione, in quanto si tratta di un unicum di bellezze architettoniche, storico-artistiche e paesaggistiche, da godere, garantendone, quindi, l’attraversamento completo da via Nomentana fino a Piazza Winckelmann".

Le Associazioni, conclude la nota, "sono molto soddisfatte del forte impegno che l’Assessore Montuori, la Presidente del Bello e l’Avv. Martini hanno assunto, di promuovere la risoluzione a livello politico del problema del mancato uso pubblico dell’intero parco di Villa Blanc da parte di tutti i cittadini di Roma Capitale, stabilendo contatti con i vertici della LUISS e rappresentando alla Sindaca Raggi la necessità del suo intervento personale a guidare le trattative in merito. Le Associazioni Italia Nostra Roma e Comitato Villa Blanc vedono in questa nuova apertura e nel forte impegno di Roma Capitale una possibile soluzione a questa vicenda che si trascina da quasi 50 anni ma che Roma Capitale potrebbe risolvere".

 

Articoli correlati