La parte più antica di Calvi Risorta, millenario paese in provincia di Caserta, risulta “incomprensibilmente abbandonata e degradata, tanto che alcuni dei monumenti risultano essere stati coperti dalla vegetazione e, divenuti, nel tempo, luoghi di scarico abusivi di immondizia, divenendo delle vere e proprie discariche a cielo aperto”. Lo denuncia la senatrice Giovanna Petrenga (Fdi) in un’interrogazione...

Per visualizzare l'articolo integrale bisogna essere abbonati.

Per sottoscrivere un abbonamento contatta gli uffici commerciali all'indirizzo marketing@agcult.it.

Se invece vuoi ricevere settimanalmente una selezione delle notizie pubblicate da AgCult registrati alla Newsletter settimanale gratuita.
 

Articoli correlati