La società civile può svolgere un ruolo fondamentale nella conservazione del patrimonio culturale. Lo sottolinea Sneška Quaedvlieg-Mihailović, Segretario generale di Europa Nostra, inaugurando la conferenza online di alto livello di Europa Nostra e della Banca Europea per gli investimenti (BEI) per annunciare la lista 2021 dei 7 siti del patrimonio più minacciati in Europa, come parte del programma 7 Most Endangered. Tra questi anche il Giardino Giusti di Verona. Secondo Europa Nostra, il programma attivo dal 2013 rappresenta una delle principali testimonianze della “società civile” in azione. Tuttavia, soprattutto “in momenti di crisi come quelli che stiamo vivendo” bisogna creare una sinergia “con il mondo delle istituzioni e delle finanze”, la società civile non può fare tutto da sola. La Banca europea degli Investimenti (BEI) è partner finanziario dell’iniziativa gestita da Europa Nostra. “Tutti insieme possiamo evitare il patrimonio culturale europeo vada perduto”, ha detto Quaedvlieg-Mihailović.

L’ambizione è quella di trovare nuove soluzioni creative per “salvaguardare il patrimonio” come parte vitale “della nostra identità”, ha aggiunto Guy Clausse, Vice Presidente Esecutivo di Europa Nostra, spiegando che l'obiettivo "della nostra lista dei 7 siti più a rischio del 2021 è aumentare la consapevolezza sulle gravi minacce che questi siti stanno affrontando”. I 7 siti selezionati “non sono solo pietre o edifici ma testimonianze del nostro passato, memoria e identità comuni. In un momento in cui il nostro continente sta attraversando una crisi senza precedenti, Europa Nostra desidera esprimere la sua solidarietà e dare il suo sostegno alle comunità locali di tutta Europa che sono determinate a salvare questi tesori del patrimonio in pericolo”, ha aggiunto.

 

Articoli correlati