Il comitato Salviamo Villa Paolina di Mallinckrodt ha richiesto un intervento di supervisione alla Soprintendenza Speciale di Roma dopo aver rilevato “l’esecuzione di lavori che sembrano difformi dalle prescrizioni del vincolo” sul villino nel II Municipio della Capitale. In una lettera indirizzata alla Direttrice della Soprintendenza Speciale, Daniela Porro, al Direttore Generale Archeologia, Belle Arti e Paesaggio, Federica Galloni, e alla presidente del II Municipio di Roma, Francesca Del Bello, si evidenzia che “dal monitoraggio dei lavori in corso nel cantiere di restauro di Villa Paolina di Mallinckrodt, rileviamo che si sta effettuando una sopraelevazione che non ci sembra conforme alle prescrizioni del decreto n.942 della Dg Archeologia Belle Arti e Paesaggio del ministero della Cultura, che prescrive il ‘mantenimento dell’assetto planivolumetrico attuale senza alterazione dei rapporti tra spazi aperti e chiusi, con particolare riferimento ai giardini e alle altezze dell’edificio’. Sollecitiamo pertanto un vostro intervento urgente per un controllo affinché venga rispettato il decreto di vincolo”.

 

Articoli correlati