“Una piccola ma simbolica realizzazione che abbiamo fortemente voluto, che segue l’approccio che abbiamo scelto, ovvero quello del coinvolgimento di tutta la comunità. Abbiamo pensato di dare un segnale che si lavora tutti insieme, il Comune, la Pro loco e il Commissario. Oggi non viene solo inaugurata una piccola e bella realizzazione, ma dimostriamo lo spirito che c’è dietro”. Lo ha evidenziato la commissaria del Governo per il progetto Ventotene, recupero dell’ex carcere borbonico di Santo Stefano, Silvia Costa, intervenendo all’inaugurazione del nuovo Infopoint che accoglierà i turisti che sbarcano sull’isola. Presenti il Presidente della Provincia di Latina, Carlo Medici, il Sindaco di Ventotene, Gerardo Santomauro, Il Sindaco di Forio, Francesco Del Deo, il dott. Fabio Finazzer di Invitalia e la Responsabile della Proloco Rosa Maria Curcio. “Questo è un Comune speciale che ha queste due realtà importanti: penso che il nostro contributo non sia soltanto quello di preservare e tutelare un bene architettonico che purtroppo è stato nel degrado per oltre 50 anni, ma è anche quello di restituire una memoria e una dignità storiografica. Per questo stiamo lavorando non solo sul contenitore, ma anche sui contenuti e sul contesto, e il contesto si chiama comunità. Spero che le nuove generazioni possano avere il senso di speranza che si può ricominciare a pensare e a progettare in grande”, ha aggiunto Costa.

Gestito dalla Pro loco, l’Infopoint accoglierà i visitatori italiani e internazionali al loro arrivo a Ventotene. Grazie a un allestimento appositamente creato, lo spazio caratterizzato dalla presenza di pannelli descrittivi in lingua italiana e inglese, di monitor per la proiezione di video e di contributi fotografici, collegato attraverso postazioni informatiche, aiuterà i visitatori a vivere la loro esperienza sulle due isole. Tra le finalità, c’è anche quella di incoraggiare i visitatori a programmare il loro ritorno, anche destagionalizzato, e a incoraggiare il trend del “Repeat Tourism", oggi indicato come obiettivo da perseguire dagli esperti di marketing territoriale. Il progetto riveste una importanza particolare come strumento concreto per incoraggiare il turismo di qualità, alla ricerca di informazioni storiche, culturali, paesaggistiche che rendano un quadro immediato dell’unicità delle due isole poste al centro del Mediterraneo.

 

Articoli correlati