"Il valore e la crescita dei Cammini storico-religiosi, filiera del turismo che una volta era di nicchia, lo scopriremo nella coda di questa pandemia e soprattutto quando sarà finita l'emergenza sanitaria". Lo ha detto Riccardo Nencini (Iv-Psi), presidente della commissione Cultura del Senato, intervenuto nella sala Nassiriya di Palazzo Madama alla presentazione del progetto “La Rete di San Francesco di Paola e i percorsi della Fede”. "I Cammini sono più numerosi al Centro-Nord, ma stanno fiorendo anche al Sud e questo di San Francesco di Paola è il più importante della Calabria e sta sul podio tra tutti quelli del Mezzogiorno", ha sottolineato Nencini.

All'evento, al quale hanno partecipato sindaci e amministratori dei comuni calabresi coinvolti, era presente anche Gelsomina Vono (Iv-Psi), vicepresidente della commissione Lavori pubblici, che ha spiegato: "L’obiettivo del progetto è quello di migliorare l’accessibilità turistica di un’ampia porzione della Calabria che vede: dal lato tirrenico Paola, dal lato ionico Corigliano-Rossano e, nell’entroterra, Spezzano della Sila e Paterno Calabro". Il progetto è stato inserito tra gli interventi finanziabili da parte del Ministero Infrastrutture e Trasporti, per il progetto “La rete di San Francesco”, nell’ambito del bando Pon “Infrastrutture e Reti” nell'ambito dell'Asse C “accessibilità turistica”, per circa 17 milioni di euro. "E’ un'occasione storica per recuperare i borghi storici, soprattutto del Sud - ha concluso Vono -, ma anche per puntare su uno sviluppo orientato su aree di macroprogettualità a livello nazionale ed europeo".
 

 

Articoli correlati