Sarà Vito Petrocelli (M5S), presidente della commissione Esteri del Senato, il nuovo relatore del disegno di legge di ratifica della Convenzione del Consiglio d’Europa, firmata a Nicosia il 19 maggio 2017, per prevenire e combattere il traffico illecito e la distruzione di beni culturali. E’ quanto apprende AgCult all’indomani del passaggio dell’ex relatore Gianni Marilotti (Pd) dalla 3a commissione, che esamina il provvedimento in sede referente, alla commissione Cultura. Il ddl, di cui è unico firmatario Gianluca Ferrara (M5S), ha cominciato il suo iter in 3a lo scorso 16 marzo e ha ricevuto il parere favorevole della commissione Cultura. Ora è in attesa dell’ok anche delle commissioni Affari costituzionali, Giustizia, Bilancio, Politiche Ue e Questioni regionali. 

La Convenzione di Nicosia si propone di prevenire e combattere la distruzione, il danneggiamento e la tratta di beni culturali; rafforzare l’attività di prevenzione e la risposta del sistema di giustizia penale a tutti i reati di natura culturale; promuovere la cooperazione nazionale e internazionale nella lotta contro i reati riguardanti la proprietà culturale. Il preambolo afferma l’importanza della proprietà culturale che costituisce un elemento essenziale per la cultura e l'identità dei popoli, esprimendo preoccupazione per la crescita dei reati diretti contro la stessa.
 

 

Articoli correlati