Il governo aumenterà lo stanziamento attualmente previsto per il bonus cultura per i ragazzi che compiono 18 anni nel 2021 portandolo al livello dell’edizione 2020 attualmente in corso. Lo ha annunciato in Commissione Cultura della Camera il sottosegretario alla Cultura Lucia Borgonzoni rispondendo a un’interrogazione dell’esponente di Italia Viva, Gabriele Toccafondi, che chiedeva indicazioni sulla card cultura 18App da assegnare ai nati nel 2003. Per quanto riguarda le somme stanziate per garantire l'erogazione del bonus anche ai ragazzi nati nel 2003, l’ultima legge di Bilancio “ha confermato il riconoscimento del bonus ai ragazzi che compiono 18 anni nell'anno 2021, destinando all'iniziativa risorse pari a 150 milioni di euro, somma che il Governo intende incrementare nei prossimi provvedimenti, allineandola allo stanziamento disposto per l'edizione in corso, in modo da non creare differenze tra i beneficiari nati nei diversi anni”.

Per i nati nel 2002, che hanno compiuto diciotto anni l’anno scorso e che hanno avuto accesso alla 18 app dal 1 aprile scorso, la Legge di Bilancio 2020 aveva stanziato per la copertura 160 milioni di euro. Il Decreto Rilancio di luglio scorso ha successivamente portato la dotazione economica da 160 a 190 milioni di euro. A questa cifra vanno poi aggiunti ulteriori 30 milioni frutto di risparmi degli anni precedenti, per un totale, quindi, di 220 milioni attualmente a disposizione dell’iniziativa in corso che ha confermato inoltre il valore di 500 euro della carta che sarà utilizzabile entro il 28 febbraio 2022. Sogei comunicherà mensilmente l'avanzamento della spesa per dare modo al MiC di intervenire tempestivamente nel caso le risorse dovessero esaurirsi senza aver soddisfatto tutte le richieste (ipotesi che non si è mai verificata nelle edizioni precedenti che tuttavia, va detto, avevano una dotazione finanziaria maggiore). Alla data del 16 aprile, i diciottenni registrati sono già circa 240 mila “a conferma del successo dell'iniziativa”.

 

Articoli correlati