Ammontano a 232.210.985,71 euro i finanziamenti agli interventi programmati dal Ministero della Cultura nel programma triennale dei lavori pubblici 2021-2023. A stabilirlo il decreto a firma del ministro Dario Franceschini del 26 aprile 2021, che fa riferimento anche all'elenco annuale per l'anno 2021, per un importo pari a 28.029.706,53 euro.

GLI STANZIAMENTI PER SETTORE

All’Archeologia spetteranno quest’anno 5.182.234,55 euro (in riduzione rispetto all'anno precedente quando venivano stanziati 7.325.224,66 euro). Questa cifra rappresenta il 18,49% del totale stanziato. Il settore Belle arti e paesaggio avrà a disposizione 11.096.263,74 euro (anche in questo caso in calo rispetto ai 18 milioni di euro circa del 2020), pari al 39,59% del totale. Al settore Musei vanno 8.517.447,81 euro, il 23,25% del totale. Anche in questo caso, le risorse sono in riduzione rispetto al 2020.

Le risorse a favore degli Istituti aumentano rispetto al 2020 e passano da 476 mila euro circa a 550 mila euro. Il settore Archivi riceve 1,4 milioni di euro circa, in riduzione rispetto all'anno precedente quando il finanziamento era pari a 1,9 milioni di euro. In riduzione, gli investimenti nel settore Biblioteche, che dai 4,8 milioni di euro circa del 2020 passano a 3,2 milioni di euro circa.

I FINANZIAMENTI ALLE REGIONI

In riferimento ai finanziamenti per regione, le risorse maggiori vengono allocate a favore dei progetti della regione Piemonte, che riceve un finanziamento di 3.701.576,43 euro con 27 progetti finanziati. Le risorse a favore della Toscana sono pari a 2.871.287,93 euro per 44 progetti finanziati. I dettagli sono indicati dalle tabelle allegate al decreto e il totale di interventi finanziati è di 342 (erano 1058 nel precedente decreto). Come nel 2020, la regione nella quale si realizzeranno il maggior numero di interventi (62) è il Lazio. 

 

Articoli correlati