Con l'annuncio dell'abolizione della censura cinematografica, lo scorso 5 aprile, il Ministro della Cultura Dario Franceschini aggiungeva a notizia dell'approvazione del decreto ministeriale istitutivo della Commissione per la classificazione delle opere cinematografiche, presso la Direzione Generale Cinema del MiC, con il compito di verificare la corretta classificazione delle opere cinematografiche da parte degli operatori.

Il decreto è stato pubblicato lo scorso 30 aprile e reca i nomi degli esperti che comporranno la Commissione.

L'istituzione dell'organo è un intervento previsto ai sensi della Legge Cinema che introduce il sistema di classificazione e supera definitivamente la possibilità di censurare le opere cinematografiche: non è più previsto il divieto assoluto di uscita in sala né di uscita condizionata a tagli o modifiche. 

COMPOSIZIONE DELLA COMMISSIONE

La Commissione è presieduta dal Presidente emerito del Consiglio di Stato, Alessandro Pajno, ed è composta da quarantanove componenti che sono stati scelti tra esperti di comprovata professionalità e competenza nel settore cinematografico e negli aspetti pedagogico-educativi connessi alla tutela dei minori o nella comunicazione sociale, nonché designati dalle associazioni dei genitori e dalle associazioni per la protezione degli animali. 

Quali esperti, scelti tra professori universitari in materie giuridiche, avvocati, magistrati assegnati a incarichi presso il tribunale dei minori, magistrati amministrativi, avvocati dello Stato e consiglieri parlamentari, sono stati selezionati Alessandro Pajno, Ernesto Apa, Rosalba Andrea Catizone, Gianpiero Paolo Cirillo, Rosella Di Cesare, Maria Francesca Fera, Santino Vincenzo Mannino, Germana Panzironi, Antonio Diego Quattrone, Margherita Maria Ramajoli, Vincenzo Ricciuto, Federico Tedeschini, Elda Turco Bulgherini e Laura Versace.

Gli esperti con particolari competenze sugli aspetti pedagogicoeducativi connessi alla tutela dei minori ovvero tra sociologi con particolare competenza nella comunicazione sociale e nei comportamenti dell'infanzia e dell'adolescenza sono Cinzia Angelini, Attilio Balestrieri, Benedetta Biancalana, Manuela Bona, Luciana Burlin, Alessia Caricato, Alessandra D’Alessio, Marianna D’Onofrio, Paolo De Nardis, Paola Dei, Stefano Eleuteri, Antonio Pierluigi Polifrone e Patrizio Rossano.

Quali esperti, scelti fra tra professori universitari di psicologia, psichiatria o pedagogia, pedagogisti e educatori professionali, troviamo Alfredo Ancora, Paula Benevene, Teresa Bruno, Caterina Lombardo, Fabio Lucidi, Paolo Renzi e Maria Antonietta Ruggiero.

Quali componenti designati dalle associazioni dei genitori maggiormente rappresentative sono stati nominati Giulia Andronico, Susanna Crostella, Maria Micaela Fagiolo, Walter Lamanna, Angela Nava Mambretti, Eleonora Panagia e Liliana Rizzo.  Designati dalle associazioni per la protezione degli animali maggiormente rappresentative, sono invece Alessia Citti, Andrea Falconi e Sara Schivazappa.

Come esperti di comprovata qualificazione nel settore cinematografico (critici, studiosi o autori) troviamo Giulio Base, Michela Mancusi Catello Masullo e Maria Roberta Novielli.

DURATA E FUNZIONAMENTO 

I componenti nominati durano in carica tre anni e possono essere riconfermati una sola volta. Ad essi non spettano gettoni di presenza, compensi, indennità comunque denominati per la partecipazione ai lavori della medesima commissione, ad eccezione del rimborso delle spese effettivamente sostenute. 

La Commissione adotterà un proprio regolamento di funzionamento, approvato con decreto del Direttore generale Cinema, sentito il Consiglio superiore del cinema e l'audiovisivo, entro trenta giorni dalla data di insediamento. Il regolamento prevede l'organizzazione dei lavori della commissione in sottocommissioni.

 

Articoli correlati