Il Tavolo Istituzionale Permanente, convocato dalla Commissaria del Governo Silvia Costa, ha approvato lo Studio di Fattibilità per il recupero dell’ex carcere di Santo Stefano/Ventotene, predisposto da Invitalia, sulla base del Masterplan degli esperti e delle linee guida  della Commissaria, e già presentato a dicembre scorso alla presenza dei Ministri Franceschini e Provenzano e del sottosegretario Fraccaro. Durante l’illustrazione dello SdF è stato sottolineato come siano stati “mantenuti tutti gli obiettivi, rispettando i tempi e addirittura anticipandoli” ed evidenziato come l’opzione multifunzionale che prevede il restauro di tutti gli edifici del Complesso dell’ex carcere, pur richiedendo un maggior investimento iniziale, presenta, a regime, condizioni di maggiore sostenibilità economica rispetto alle opzioni che ne prevedono un recupero parziale.

L’approvazione dello SdF consentirà di bandire, entro i primi giorni di giugno, il Concorso internazionale di Progettazione che trasformerà l’ex carcere, pur nel rispetto della dolorosa storia del luogo, in un Complesso articolato e sostenibile nel quale saranno ospitati un percorso espositivo -museale, aule per l’alta formazione, residenze e laboratori per artisti, accoglienza e ricettività, pensata per visitatori e associazioni giovanili, location per eventi e spettacoli, mentre partiranno a ottobre i lavori di messa in sicurezza di tutta la cittadella carceraria. 

La riunione ha visto anche l’approvazione del secondo stralcio del piano di comunicazione e promozione che, in continuità con il primo, sarà funzionale a comunicare in modo trasparente gli stati di avanzamento del progetto. Grande spinta sarà data anche alla promozione e alla valorizzazione dei partenariati con istituzioni, organizzazioni e network. Prevista anche la produzione di contenuti artistici-culturali che saranno parte del futuro percorso espositivo. 

Prende corpo anche il progetto, che nasce dall’attività portata avanti dalla Commissaria d’intesa con il  Comune, del Campus a Ventotene, pensato per ospitare studenti e ricercatori universitari da tutto il mondo.

E sempre rivolti alla comunità di Ventotene, sono stati presentati al Tavolo i laboratori di Innovazione, nati per iniziativa della Commissaria all’interno di un accordo bilaterale con la Regione Lazio, che prenderanno il via il 13 maggio: percorsi di supporto all’imprenditorialità di Ventotene attraverso la collaborazione tra Regione Lazio, Lazio Innova e il Comune di Ventotene.

Prossima tappa, la presentazione al Tavolo, per l’approvazione, del Documento di Indirizzo alla Progettazione che sarà predisposto anche sulla base del documento “criteri generali e raccomandazioni per la progettazione” che la Commissaria ha inteso elaborare per sostenere la centralità, in ogni fase di attuazione degli interventi, della sostenibilità ambientale, sociale ed economica, dell’economia circolare, del benessere sociale, dell’uso efficiente e della gestione sostenibile delle risorse che sono alla base delle nuove politiche europee (European Green Deal, New European Bauhaus).

 

Articoli correlati