"Potrebbe essere direttamente il Comune di Vicenza ad acquistare Palazzo Thiene. Il sindaco, infatti, ha formalizzato a Immobiliare Stampa un’offerta di 4,3 milioni di euro, che è stata accettata dalla proprietà solo qualche giorno fa, grazie alla possibilità di accedere ad un mutuo trentennale messo a disposizione da Cassa Depositi e Prestiti. Ora che la proposta è stata accetta, dovrà essere approvata dal Consiglio comunale nella riunione del 13 maggio prossimo. Pertanto, al fine dell’eventuale esercizio della prelazione, di competenza statale, il Ministero della Cultura si riserva di attendere l’esito della delibera del Consiglio comunale". Lo ha detto il sottosegretario al MiC, Lucia Borgonzoni, rispondendo in commissione Cultura del Senato a un'interrogazione della senatrice Daniela Sbrollini (Iv-Psi) la quale auspica che il Ministero eserciti il diritto di prelazione su Palazzo Thiene, nel caso in cui il Comune decidesse di non procedere al suo acquisto. "In ogni caso - ha assicurato Borgonzoni - durante questo periodo c’è stata una costante interlocuzione da parte del MiC, in particolare della competente Soprintendenza, con il Comune di Vicenza al fine di assicurare la tutela del relativo patrimonio culturale".

 

Articoli correlati