"Abbiamo voluto mettere nel Pnrr la riforma della professione delle guide turistiche, siamo fiduciosi che il Parlamento sarà in grado di trovare un'adeguata sintesi". Lo ha detto ad AgCult il ministro del Turismo, Massimo Garavaglia, uscendo dalla commissione Industria del Senato che ha incardinato questa mattina i disegni di legge sulle guide turistiche presentati da Paolo Ripamonti (Lega) e Marco Croatti (M5S). Il governo presenterà un proprio ddl o si appoggerà al testo che verrà formulato dai senatori? "Parteciperemo alla discussione, ma lasciamo lavorare il Parlamento che è sovrano", la risposta di Garavaglia.

Relatore dei due ddl è il senatore Gianluca Castaldi (M5S) che commenta: "In commissione c'è clima di collaborazione e lavoreremo insieme al ministro Garavaglia per chiudere il provvedimento. Probabilmente si arriverà a un testo unico dei due ddl. Vediamo dalle audizioni, che forse già inizieranno la prossima settimana, quali saranno le richieste dei rappresentanti del settore. Tutte le forze politiche hanno l'intenzione di chiudere rapidamente e fare una norma quadro, dal momento che si tratta di una materia concorrente e che rimanda alle Regioni alcuni dettagli". Per Castaldi "non c'è molta differenza tra il testo Ripamonti e quello Croatti. Divergono sul nodo principale che è il regionalismo e il nazionalismo della guida turistica. Però è un nodo che si può dirimere".

 

Articoli correlati