Approvata la destinazione di 1 milione e 500 mila euro per il 2020 al fine del cofinanziamento dei progetti Art Bonus. Saranno così cofinanziati i 18 progetti elencati nell'allegato al decreto emesso dalla Direzione generale Bilancio. Il decreto direttoriale rimanda al decreto ministeriale 4 giugno 2019 con il quale veniva approvato il programma triennale 2019-2020 di 180 milioni di euro finanziato con le risorse derivanti dalla Legge di stabilità 2015 (Legge 23 dicembre 2014, n. 190). In particolare, all'articolo 9 si stabiliva che, in attuazione dell'articolo 9 della Costituzione e per assicurare risorse stabili alla tutela del patrimonio culturale, si istituiva nello stato di previsione dell'allora Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo il Fondo per la tutela del patrimonio culturale, "con una dotazione iniziale di 100 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2016 al 2020". Il decreto del 4 giugno 2019 stabiliva il cofinanziamento dei progetti Art Bonus con 1.500.000 euro per il 2020, finanziamento che sarebbe stato poi oggetto, con circolare 32/2021 della Direzione generale Bilancio, dell'avviso per la presentazione degli stessi.

I PROGETTI FINANZIATI

Il finanziamento più ingente, pari a 456.808,66 euro, va all'Ufficio del Soprintendente speciale per le aree colpite dal sisma del 15 agosto 2016 per il progetto di restauro e miglioramento strutturale della Chiesa Oratorio della Madonna del Sole ad Arquata del Tronto. Lo stesso Ufficio viene cofinanziato con 114 mila euro per il restauro di 13 dipinti su tela danneggiati dal sisma e ricoverati presso i depositi attivi nelle Marche, con 101.615 euro per il restauro dell'organo di Fedri della Chiesa di S. Maria del Suffraggio ad Amatrice e 97.480 euro per il restauro del pulpito ligneo della Chiesa di S. Francesco di Amatrice. Viene poi finanziato con 323.323,34 euro il progetto di protezione dei reperti della collezione egizia e delle altre collezioni preistoriche e antiquarie del Museo Archeologico Nazionale proposto dal Complesso Monumentale della Pilotta.

Gli altri progetti cofinanziati sono: i restauri di opere del Perugino e del Cinquecento umbro nella Galleria Nazionale dell'Umbria (95 mila euro); interventi di manutenzione e restauro dell'area archeologica pogea presso la Chiesa di S. Prisca da parte della Soprintendenza Speciale Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Roma (35 mila euro); il riordinamento e l'inventariazione dei fondi giudiziari di Ravenna dell'Archivio di Stato di Ravenna (15 mila euro); un progetto sul Salone Teresiano della Biblioteca Universitaria di Pavia (3.460 euro); il progetto "Pietà e proprietà: archivi dell'assistenza a Piacenza dal XV al XX secolo" dell'Archivio di Stato di Piacenza (11 mila euro); il restauro di volumi deteriorati da parte della Soprintendenza ABAP per la città metropolitana di Cagliari e le province di Oristano e Sud Sardegna (8 mila euro); il progetto "Necropoli Etrusca nel territorio di Riparbella e Montescudaio" della Soprintendenza ABAP per le province di Pisa e Livorno (4.500 euro); il progetto "Il fondo fotografico della Biblioteca Vallicelliana" (5.850 euro); il restauro delle monete da Neapolis della Soprintendenza ABAP per il Comune di Napoli (58.300 euro); il progetto "Le collezioni del Museo Nazionale del Bargello: progetto di catalogazione, diagnostica e digitalizzazione" dei Musei del Bargello (21 mila euro); opere di protezione e tutela dai fenomeni dell'acqua alta ad opera della Biblioteca Nazionale Marciana (48.003 euro); interventi di manutenzione, protezione e restauro delle strutture dell'Anfiteatro proposti dalla Soprintendenza ABAP per le province di Pisa e Livorno (90 mila euro); il restauro della cinta muraria del Parco archeologico Paestum e Velia (11.630 euro).

 

Articoli correlati