I cambiamenti climatici sono una delle sfide più importanti dei nostri tempi, un tema pervasivo che coinvolge attivamente innumerevoli attori in tutto il mondo, condizionando ogni settore della società.

La comunità scientifica è in grado di fornire informazioni sempre più dettagliate e condivise sulle cause dei cambiamenti climatici, le opzioni per limitarne gli impatti e le soluzioni per costruire comunità resilienti. I decisori, afferenti alla sfera pubblica o a quella privata, sono fortemente impegnati, ormai consapevoli che si tratti di una sfida trasversale che non può più essere ignorata. La società civile sta facendo pressione sui leader per trasformare la conoscenza in azione. Il mondo della comunicazione sta discutendo su quali linguaggi e soluzioni siano i più adatti a descrivere la complessità dei cambiamenti climatici, tema che è finalmente entrato nell’agenda dei media. E i media stessi giocano un ruolo cruciale in questo processo, contribuendo a definire il modo in cui i cambiamenti climatici vengono affrontati e inquadrati nel contesto culturale e politico.

COMUNICARE LE SCIENZE DEL CLIMA

La comunicazione è la porta attraverso la quale le scienze del clima escono dai centri di ricerca ed entrano nel discorso pubblico, portando le evidenze scientifiche nella società attraverso nuovi linguaggi e strumenti per informare i cittadini e le politiche pubbliche, su scala globale e locale.

La sfida non è solo quella di rendere disponibili i dati scientifici ma anche di trovare nuove narrazioni, metodi interattivi e multimediali per raccontare questi dati, renderli comprensibili e utilizzabili da pubblici diversi.

In quanto centro di ricerca, la Fondazione CMCC – Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici realizza studi e modelli del nostro sistema climatico e delle sue interazioni con la società per garantire risultati affidabili, tempestivi e rigorosi al fine di stimolare una crescita sostenibile, proteggere l'ambiente e sviluppare, nel contesto dei cambiamenti climatici, politiche di adattamento e mitigazione fondate su conoscenze scientifiche. Sviluppa inoltre previsioni e analisi quantitative del nostro pianeta e della società del futuro.

Tuttavia, come detto, rivolgersi esclusivamente alla comunità scientifica non è più sufficiente, poiché è necessario un cambiamento concreto e urgente. È per questo che il CMCC applica un approccio multidisciplinare alla ricerca scientifica e alla divulgazione dei suoi risultati, contribuendo a costruire una cultura diffusa delle sfide connesse ai cambiamenti climatici, con formati e narrazioni che le pongono al centro della scena, protagoniste del presente e del futuro, anche attraverso l’esplorazione di strumenti e applicazioni innovativi nel campo della comunicazione e dell'informazione. Videogame, app, eventi live streaming; iniziative culturali e collaborazioni in cui la scienza parla attraverso l’arte, il cinema, il teatro; festival e iniziative rivolte ai ragazzi. Sono diversi i linguaggi e le sperimentazioni introdotti per raggiungere pubblici diversi.

LE MIGLIORI INIZIATIVE DEL MONDO PER SENSIBILIZZARE SUI CAMBIAMENTI CLIMATICI

È in questo contesto che la Fondazione CMCC organizza l’iniziativa CMCC Climate Change Communication Award “Rebecca Ballestra” per promuovere e premiare i migliori progetti e strumenti del mondo nel campo della comunicazione dei cambiamenti climatici. Dall’arte al giornalismo, dalla visualizzazione dei dati alla letteratura, dai fumetti alla musica, fino al teatro, alla radio, alla fotografia: un numero crescente di iniziative in tutto il mondo è dedicato a sensibilizzare sul tema dei cambiamenti climatici e a coinvolgere il pubblico per un'azione efficace, e dare visibilità alle iniziative esistenti può fungere da volano per replicarle, stimolarne l’innovazione e diffondere la cultura della sostenibilità.

Il CMCC Climate Change Communication Award onora la memoria di Rebecca Ballestra, artista impegnata nel plasmare un futuro sostenibile e nel promuovere processi di trasformazione positivi nella scienza, nelle scienze umane, nell’economia, nell’ecologia e nell’arte. Rebecca Ballestra collaborò con la Fondazione CMCC in iniziative culturali come il Festival for the Earth – sustainable visions in art and science, da lei ideato e curato, diventato negli anni, come lei stessa desiderava, “una piattaforma per la condivisione di esperienze diverse e conoscenze per trasformare davvero il nostro futuro”.

Inoltre, il premio abbraccia e rinnova l'eredità lasciata dalla piattaforma CMCC Best Climate Solutions, dedicata a promuovere le pratiche più innovative ed efficaci per costruire un futuro a prova di cambiamenti climatici. Nella sua ultima edizione, l’iniziativa era concentrata proprio sulle migliori pratiche in tema di divulgazione dei cambiamenti climatici, dopo aver coinvolto progetti e iniziative in aree multidisciplinari che spaziano dalla finanza climatica alla riduzione del rischio di disastri, dalla gestione dell’acqua all'accesso all'energia e alla resilienza urbana.

Attraverso il CMCC Climate Change Communication Award "Rebecca Ballestra, la Fondazione CMCC premia le migliori iniziative di comunicazione capaci di sensibilizzare sul tema dei cambiamenti climatici attraverso attività nei campi dell'educazione, dell'advocacy, dei media e del coinvolgimento sociale. I progetti presentati entro il 30 giugno 2021 saranno valutati da una giuria internazionale composta da membri altamente qualificati, rappresentanti la natura multidisciplinare della comunicazione dei cambiamenti climatici. La giuria valuterà le proposte sulla base della loro innovazione, del loro impatto, della loro capacità di raggiungere un pubblico ampio e dell’affidabilità delle informazioni e dei dati divulgati.

L’iniziativa si accompagna ad una serie di eventi live streaming intitolata "SEEDS. Words that feed the future", in cui giornalisti, scrittori, architetti, fotografi e scienziati si confrontano sulle migliori strategie, iniziative e soluzioni per costruire una maggiore consapevolezza della crisi climatica.

I finalisti e il vincitore del CMCC Climate Change Communication Award “Rebecca Ballestra”, insieme alle potenziali menzioni speciali che la giuria deciderà di assegnare, saranno annunciati nell’ambito di un evento di alto livello che si terrà in autunno 2021. L’autore del progetto vincitore, che avrà l’opportunità di presentare il proprio progetto e i propri lavori all’evento, riceverà un premio in denaro di 5000 euro.

 

Mauro Buonocore, dirige le attività di comunicazione e i rapporti con i media della Fondazione CMCC - Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici dove rivolge il focus del suo lavoro alla ricerca scientifica, ai cambiamenti climatici, allo sviluppo sostenibile, alle implicazioni di questi temi sui media e alla percezione dell'opinione pubblica. Cura Foresight - the CMCC Observatory on Climate Policies and Futures, sito di approfondimento su una visione del futuro caratterizzata dall’interazione tra clima, tecnologia e società umane.

Alessandra Mazzai, si occupa di comunicazione alla Fondazione CMCC – Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici. È coautrice dei libri “Il clima che cambia. Non solo un problema ambientale” (Il Mulino, 2015) e “Gli impatti dei cambiamenti climatici in Italia. Fotografie dal presente per capire il futuro (Edizioni Ca’Foscari, 2017). Precedentemente, è stata responsabile della comunicazione dell’International Center for Climate Governance (ICCG) e ha fatto parte dell’Ufficio Fund Raising della Fondazione Eni Enrico Mattei.

ABSTRACT

Communication is the door through which science goes beyond the borders of the community of peers and enters public discourse, bringing the results of research with new languages and tools to inform public policies - on a global and local scale - on issues related to climate change. The CMCC Foundation - Euro-Mediterranean Center on Climate Change applies a multidisciplinary approach to scientific research to contribute to collective awareness with formats and narratives that will put climate change at the core of the story, as a protagonist of the present and the future. From journalism to arts, from data visualization to literature, from comics to music, theatre, radio, photographs: more and more initiatives worldwide are devoted to spreading awareness on climate change and engaging the public to bring the change we need. With the Climate Change Communication Award "Rebecca Ballestra", CMCC showcases, promotes, and awards the best of such initiatives.

Leggi anche:

 

Articoli correlati