Quando arte classica e contemporanea si incontrano in uno dei musei più belli al mondo succede che i capolavori di Bernini, Canova e Caravaggio riescono a dialogare con sculture in bronzo, marmo e malachite di Damien Hirst. L’artista originario di Bristol, tra i più noti del panorama contemporaneo, sbarca a Roma, a Galleria Borghese, dove oltre 80 opere dalla serie Treasures from the Wreck...

Per visualizzare l'articolo integrale bisogna essere abbonati.

Per sottoscrivere un abbonamento contatta gli uffici commerciali all'indirizzo marketing@agcult.it.

Se invece vuoi ricevere settimanalmente una selezione delle notizie pubblicate da AgCult registrati alla Newsletter settimanale gratuita.
 

Articoli correlati