La pandemia ha “riportato nelle nostre vite cose che non conoscevamo più, il valore della casa, la solitudine, l'isolamento. Tutte cose che erano state travolte nel modello di vita precedente. Cosa resta di questo? Poco oppure le persone hanno scoperto il gusto della lentezza, del tempo del sé, della solitudine, del silenzio? Quando si sperimentano questi aspetti si riscopre anche la lettura...

Per visualizzare l'articolo integrale bisogna essere abbonati.

Per sottoscrivere un abbonamento contatta gli uffici commerciali all'indirizzo marketing@agcult.it.

Se invece vuoi ricevere settimanalmente una selezione delle notizie pubblicate da AgCult registrati alla Newsletter settimanale gratuita.
 

Articoli correlati