“Con la promozione del libro cerchiamo di offrire una risposta attuale, fresca e mai banale alla domanda di Italia nel mondo”. Lo ha detto il ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Luigi Di Maio, intervenendo presentazione della “cinquina” dei finalisti della 75esima edizione del Premio Strega, prestigioso premio letterario italiano organizzato dalla Fondazione Maria e Goffredo Bellonci con il sostegno dell’azienda Strega Alberti di Benevento.

Citando gli ultimi dati dell’Associazione Italiana Editori sulla vendita dei libri, Di Maio ha sottolineato che “l’editoria in Italia è sana e vitale, il dibattito delle idee intense e la recente legge sulla promozione del libro e della lettura stia dando i propri effetti”. La lettura, ha aggiunto il ministro, “è in primo luogo strumento di libertà e indipendendenza individuale per questo vogliamo che l’Italia sia un paese di lettrici e lettori di tutte le età. Il libro italiano, in tutte le sue forme, è uno dei modi in cui il nostro Paese si racconta all’estero”. In questo contesto, la Farnesina sostiene il percorso del libro italiano del mondo con diversi strumenti. “A partire da NewItalianBooks, il nuovo sito per la promozione editoriale in tre lingue che il ministero realizza con l’Enciclopedia Italiana Treccani, con il Centro per il Libro e la Lettura (Cepell) e con la collaborazione dell’Associazione Italiana Editori. NewItalianBooks sta dando già ottimi risultati a un anno dal lancio. Nasce per dare a tutti gli editori gratuitamente uno strumento digitale per vendere i diritti all’editoria internazionale”. 

Di Maio ha poi citato il contributo della Farnesina “con incentivi ad hoc alla traduzione e divulgazione di opere letterarie e scientifiche italiane all’estero e alla produzione, doppiaggio e sottotitolatura di cortometraggi, lungometraggi e serie tv. Nel 2020 - ha spiegato il ministro - abbiamo contribuito a finanziare nel mondo 127 traduzioni letterarie e 15 sottotitoli di film o cortometraggi. Nello stesso anno, grazie al Cura Italia, abbiamo erogato altri 238 contributi alla traduzioni dedicati all’editoria. Abbiamo una collaborazione strutturale con il Cepell anche tramite gli istituti italiani di cultura. Ed è proprio attraverso la rete degli 82 IIC che nasce un altro pilastro della strategia della Farnesiana per il sostegno al libro italiano nel mondo: la collaborazione con i più prestigiosi premi letterari italiani come il Premio Strega o come, più recentemente, il Premio Campiello”.

 

Articoli correlati