“Sarebbe molto qualificante per l’Italia, ma anche per l'Europa stessa, portare a Roma l’Agenzia esecutiva Europea per l’istruzione e la cultura”. Commenta così il sottosegretario alla Cultura Lucia Borgonzoni alcune indiscrezioni di oggi sui giornali secondo cui il Governo Draghi nelle prossime settimane potrebbe avanzare la richiesta di trasferimento della Eacea da Bruxelles a Roma. “Lo spostamento della sede di questa prestigiosa agenzia, proposto dalla Lega, sarebbe il riconoscimento internazionale di Roma nell’ambito della cultura, alla luce anche del successo avuto durante il G20 Cultura. L’agenzia, diretta da un italiano, tra l’altro svolge un ruolo importante nel campo dell’industria dell’audiovisivo. Il Pnrr - spiega il sottosegretario MiC - destina proprio a Cinecittà 300mln di euro, che dovranno servire a potenziare il settore cinematografico italiano, puntando sui suoi studios che sono fiore all’occhiello delle produzioni filmiche nel mondo, e 165 milioni di euro per le imprese creative. Il ruolo culturale di Roma- conclude Borgonzoni- è riconosciuto nel mondo e credo meriti che questo prestigioso istituto trovi qui la sua sede naturale”.

 

Articoli correlati