La situazione economica generata dalla pandemia rende ancora più urgente l'assegnazione di risorse ai lavoratori e alle imprese dello spettacolo. Lo sottolineano ad AgCult i senatori Nunzia Catalfo (M5S) e Roberto Rampi (Pd), relatori del disegno di legge di iniziativa governativa “Delega al Governo e altre disposizioni in materia di spettacolo” collegato alla Legge di Bilancio, che ha oggi iniziato l'iter nelle commissioni riunite Cultura e Lavoro di Palazzo Madama. "Per arrivare agli obiettivi che ci siamo dati c'è bisogno di risorse - spiegano Catalfo e Rampi -. Non le abbiamo quantificate, però è ovvio che in un momento così particolare, con la pandemia che ha influito pesantemente sui lavoratori e le imprese dello spettacolo, è opportuno che siano previste o nella riforma degli ammortizzatori sociali o con un fondo dedicato nella Legge di Bilancio. E' secondario sapere in quale provvedimento vadano a finire, l'importante è che siano previste".

In merito al ddl delega, Catalfo e Rampi, che sono anche gli autori del testo base di riforma dello spettacolo elaborato dalle commissioni riunite Cultura e Lavoro, commentano: "E' importante questo provvedimento del governo che si affianca a quello di iniziativa parlamentare. Nelle prossime settimane proseguiremo il confronto con l'esecutivo e parallelamente porteremo avanti il nostro testo base che alla fine verrà unificato con il provvedimento del governo". 

 

Articoli correlati