“La pdl di cui sono prima firmataria ha la finalità di inquadrare e di incentivare il mondo dell’impresa culturale e creativa. Un mondo che rappresenta oltre 1,5 mln di lavoratori e che dal punto di vista del Pil non ha nulla da invidiare ad altri settori della nostra economia, che va riconosciuto come uno dei perni fondamentale anche della ripresa”. Lo ha sottolineato la sottosegretaria al ministero dello Sviluppo economico, Anna Ascani, in un video messaggio inviato in occasione del panel “Il ruolo delle imprese culturali e creative nel PNRR”, nell’ambito di ArtLab Bergamo. “Nel Pnrr – spiega la Ascani - questo riconoscimento è presente, c’è finalmente un investimento corposo in cultura e turismo, c’è la menzione delle imprese culturali e creative 4.0; c’è quindi evidentemente la volontà da parte del Governo di dare a queste realtà lo spazio che meritano. Questo comporta naturalmente un’infrastrutturazione adeguata del paese, ci vuole il coraggio di investire sulle nuove tecnologie. L’investimento che stiamo facendo e che trova riscontro nel Pnrr è da questo punto di vista un investimento significativo”, ha concluso la Ascani.

 

Articoli correlati