“Ho depositato nel 2019 un disegno di legge sull’istituzione di un sistema a rete degli Osservatori dello spettacolo, è stato incardinato prima della pandemia e adesso si ripartirà con una fase di audizioni. Questo è un percorso ambizioso, avere a disposizione più strumenti possibili per avere un quadro chiaro può essere utile per tutti, dagli utenti finali ai legislatori”. Lo ha evidenziato Alessandra Carbonaro (M5S) intervenendo al panel “Il ruolo degli Osservatori Culturali” nell’ambito di ArtLab Bergamo. “C’è tutto un mondo che sarebbe interessante mappare e conoscere, che ha una ricaduta sui territori importantissima ma che non si conosce a fondo. Questo quadro ce lo può fornire un sistema di dati, un sistema di monitoraggio attento che sarebbe un ingrediente principale per poter lavorare, conoscere e deliberare nel modo più completo possibile”. La pandemia, ha aggiunto, “ci ha dimostrato quanto ci avrebbe aiutato avere un sistema a rete degli Osservatori per mappare chi opera in questo settore, per avere un numero più chiaro dei lavoratori del settore ma anche dei luoghi dello spettacolo”.

 

Articoli correlati