Il Centro per il libro e la lettura – istituto autonomo del Ministero della Cultura – partecipa al Salone Internazionale del Libro di Torino dal 14 al 18 ottobre (stand T53 Pad Oval) e lo sostiene con proprie iniziative, presentando in questa occasione il suo lavoro attraverso incontri focalizzati su aspetti attuali e prospettive future del libro e della lettura. Gli appuntamenti si inseriscono perfettamente nelle attività di valorizzazione culturale e sociale costantemente promosse dal Centro, testimoniate anche dalle campagne nazionali Libriamoci. Giornate di lettura nelle scuole (15-20 novembre) e Il Maggio dei Libri, capaci di coinvolgere ogni anno migliaia di utenti.

Il calendario di appuntamenti torinesi inizia con due focus tematici dedicati al cambiamento nella percezione del libro dopo la pandemia da Covid-19. Il primo, Leggere in pandemia #1,in collaborazione con AIE – Associazione Italiana Editori, permette di riflettere sui dati quantitativi e qualitativi di lettura degli italiani in questo momento storico, analizzati e discussi da Ricardo Franco Levi, presidente AIE, Marino Sinibaldi, presidente del Centro per il libro e la lettura e, in video, Giovanni Peresson, Ufficio studi AIE, moderati dal giornalista Paolo Conti: al centro del dibattito, i risultati di un’ampia indagine iniziata nel 2020, frutto della collaborazione tra il Centro per il libro e l’AIE, con l’obiettivo di analizzare le trasformazioni e i mutamenti degli italiani in rapporto al libro durante l’anno appena trascorso. Atteso in questa occasione il Ministro della Cultura Dario Franceschini, che parteciperà in fase di conclusione (giovedì 14, ore 15.30, Sala Blu). Il secondo incontro, Leggere in pandemia #2, prevede invece, insieme a Marino Sinibaldi, la partecipazione di Paola Passarelli, Direttore Generale Biblioteche e Diritto d’autore. Moderati dal giornalista Damiano Fedeli, i relatori concentreranno la propria attenzione sugli interventi pubblici a sostegno della lettura, che nel nuovo quadro disegnato dalla Legge 15/2020, hanno consentito al libro di sopravvivere alla pandemia, mettendo in campo esempi di iniziative virtuose nate in Italia su impulso delle Istituzioni, con l’obiettivo di sostenere e incentivare la lettura (venerdì 15, ore 15.30, Sala Magenta).

Guarda invece al futuro il terzo appuntamento in programma già dal nome: sabato 16, la parlamentare Flavia Piccoli Nardelli e il direttore del Centro per il libro, Angelo Piero Cappello, insieme a Chiara Eleonora Coppola (Cepell), Maria Vittoria Alfieri, docente dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, e Giulio Blasi, amministratore delegato di Horizons Unlimited, la società che gestisce il servizio MLOL, discuteranno di come Leggere al futuro, suggerendo ipotesi utili alla formulazione di un piano strategico per la promozione del libro e della lettura sempre più aggiornato e coerente con i nuovi scenari sociali (ore 15.30, Sala Magenta). Di respiro internazionale, il convegno di domenica 17 organizzato in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e Treccani e dedicato al libro italiano nel mercato internazionale: a delinearne caratteristiche e prospettive saranno Emanuela Canali (Mondadori), Paolo Grossi (NewItalianBooks), Paola Pecchioli (Il Mulino), Irene Pepiciello (Sosia & Pistoia), Laura Pugno (MAECI) e Angelo Piero Cappello,moderati da Simonetta Fiori (ore 11, Sala Magenta). 

EDUCARE ALLA LETTURA

Torna anche quest’anno, organizzato dal Salone Internazionale del Libro, dal Centro per il libro e la lettura e dall’AIB – Associazione Italiana Biblioteche, Educare alla lettura (da giovedì 14 a lunedì 18): 33 incontri di formazione per insegnanti, bibliotecari ed educatori validi ai fini della formazione del personale docente della scuola e incentrati sui fondamenti dell’educazione alla lettura e declinati attraverso tematiche diverse. Tra i molti, giovedì 14 avranno luogo l’incontro inaugurale del ciclo di appuntamenti, Il tempo pieno nella scuola di base tra ieri e domani, con la partecipazione del Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi insieme a Alfina Berté, Franco Lorenzoni, Luisa Moresco e Angelo Piero Cappello (ore 13, Sala Azzurra, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione) e Crescere lettori, organizzato in collaborazione con AIE – Associazione Italiana Editori, Bologna Children’s Book Fair e Ibby Italia, al quale parteciperanno Silvana Sola e Paola Vassalli (ore 17.15, Sala Gialla).

Una tavola rotonda, in collaborazione con Università degli Studi di Perugia, inaugura invece il corso online Educare alla lettura ad alta voce, momento di formazione e aggiornamento dedicato agli addetti ai lavori. Sabato 16 alle ore 11, metteranno a disposizione del pubblico le proprie competenze alcuni dei professionisti del settore, invitati a condividere esperienze e consigli (Sala Blu). A seguire, alle ore 16 in Sala Bronzo la presentazione del volume Cercatori di poesia nascosta, raccolta dei migliori elaborati del nuovo concorso del Centro per il libro e la lettura destinato alle scuole primarie e secondarie di primo grado, mentre alle 17 il workshop Alla scoperta delle emozioni con il metodo Caviardage®, metodo pedagogico altamente inclusivo e creativo pensato per condurre i docenti alla sperimentazione diretta e personale a partire dall’esperienza individuale (Lab. 1). Tre invece le cerimonie di premiazione domenica 17 in Sala Bronzo, a partire dalle 10.30: quella del concorso “Cercatori di poesia nascosta 2021”, quella di “Quando i ragazzi ci insegnano 2021” (ore 11.30) e quella del “BookTuber Prize 2021” (ore 13.45). Tre momenti di riconoscimento di ciò che lavoro e talento possono regalare a giovani lettori, soprattutto quando supportati da appassionati Maestri.

Infine, concludono la panoramica della partecipazione del Centro per il libro e la lettura al Salone Internazionale del Libro di Torino due appuntamenti di diversa natura ma uniti dal comune impegno di raccontare la lettura, le sue molteplici forme e i diversi campi di applicazione: Leggiamoci con Daniele Mencarelli, Stefano Petrocchi, Angelo Piero Cappello e Maria Greco, in collaborazione con la Fondazione Maria e Goffredo Bellonci (domenica 17, ore 15.30, Sala Magenta), per definire, proporre e immaginare strategie di gioco per leggere meglio e di più, e Il mondo che vorrei per riflettere su come educare al pensiero ecologico attraverso libri e scrittura (lunedì 18, ore 17.15, Sala Gialla).

 

Articoli correlati