Più fondi per la salvaguardia del patrimonio culturale immateriale Unesco. Lo prevede un emendamento del deputato Paolo Russo (FI), segnalato alla legge di Bilancio in V commissione alla Camera, nel quale si chiede un incremento di 2 milioni di euro nel 2019 dell’autorizzazione di spesa “per sostenere gli investimenti volti alla riqualificazione e alla valorizzazione dei siti italiani tutelati dall’Unesco, nonché del patrimonio culturale immateriale, come definito dalla Convenzione per la salvaguardia del patrimonio culturale immateriale, adottata a Parigi il 17 ottobre 2003”.

 

Articoli correlati