Il ministro dei Beni culturali, Alberto Bonisoli, ha inaugurato la terza edizione del “Salone del Mobile. Milano” a Shanghai. “È un’importante rassegna per promuovere il Made in Italy all’estero e per far conoscere le eccellenze italiane del design in Cina”, ha sottolineato il titolare del Collegio Romano.

“Il design – spiega Bonisoli – è cultura. Il design fa parte della cultura italiana ed è una parte importante di essa. Ed è la ragione per cui chi fa un mestiere come il mio e si occupa di cultura, se ne deve occupare. Deve incentivare la cultura del design a partire dalle giovani generazioni, e quindi parliamo di scuola; deve proteggere la cultura del design, tutelando anche gli archivi delle aziende di design. E deve valorizzare il design, ad esempio aumentando le occasioni di musei e mostre su questo tema. La Cina è una superpotenza culturale come noi. È un paese con cui ci possiamo confrontare alla pari e questo ci dà una doppia opportunità: di far conoscere maggiormente la cultura cinese nel nostro paese, uscendo dai cliché. E dal nostro punto di vista, promuovere lo stile di vita italiano attraverso iniziative come questa”.

Cosa può fare la politica o il governo per aiutare? “La prima cosa – spiega Bonisoli – è capire che tutti i presenti non hanno bisogno che la politica dica cosa bisogna fare, perché voi sapete perfettamente cosa va fatto. Ci sono alcune cose per le quali il livello imprenditoriale e quello di tipo associativo purtroppo non bastano: ci vuole l’istituzione che parli con l’istituzione, che faccia presente quali sono le legittime richieste da parte vostra, ad esempio in tema di diritto d’autore e in tema di contraffazione. Io sono sicuro che lavorando sui dettagli si riuscirà a rendere un’iniziativa come il Salone del Mobile sempre più forte e sempre più capace di promuovere il nostro stile di vita del mondo”, ha concluso il ministro dei Beni culturali.

Leggi anche:

Made in Italy, funzioni e composizione del gruppo di lavoro Mibac per promuovere il design

Made in Italy, Bonisoli: costituito al Mibac gruppo di lavoro per promuovere design

 

Articoli correlati