“Esprimo soddisfazione per l’approvazione dell’Assemblea Capitolina di Roma dello schema di convenzione tra il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, il Ministero per i Beni e le Attività culturali, Parco Archeologico del Colosseo, Roma Capitale e la Società Roma Metropolitane Srl, per l’attuazione della Delibera CIPE 35/2018 per la ‘messa in sicurezza dell’attico del Colosseo’, il secondo sito UNESCO più visitato al mondo, dal costo di 3 milioni di euro, in vista dell’arrivo della metro C ai Fori Imperiali, che conclude positivamente e celermente l’iter avviato con riunioni congiunte tra amministrazioni da me convocate presso il Mibac lo scorso mese di settembre”. È quanto afferma il Sottosegretario Mibac, Lucia Borgonzoni.

“Con la messa in sicurezza dell’attico del Colosseo – continua il Sottosegretario – sarà attivato un tavolo tecnico con enti di ricerca per l’avvio del piano di monitoraggio di prevenzione del rischio e manutenzione programmata con utilizzo di tecnologie innovative oltre all’attuazione del piano di security presentato alla Prefettura. Il Parco Archeologico del Colosseo potrà così sperimentare e sviluppare un nuovo modello di salvaguardia e di tutela da promuovere per tutti i siti non solo italiani, ma anche stranieri”.

“Nei prossimi giorni – conclude il Sottosegretario Borgonzoni- convocherò, d’intesa con la direttrice del Parco del Colosseo, i soggetti istituzionali per la sottoscrizione della convenzione. Un grazie va anche a tutti i funzionari che si sono adoperati per l’importante risultato raggiunto” .

 

Articoli correlati