Credit photo: www.mfk.ch

Il Premio Museo del Consiglio d’Europa 2019 è stato assegnato al Museo della comunicazione (Berna). Il museo è stato selezionato dalla commissione per la cultura dell’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa (APCE) in una riunione a Parigi.

UN MUSEO INTERATTIVO E DEMOCRATICO

Secondo il rappresentante del comitato per il Premio Museo, Nino Goguadze, il Museo della comunicazione “è chiaramente un museo molto interattivo, multisensoriale, partecipativo, accessibile e democratico. È un laboratorio per l’interazione sociale. Affronta, in modo creativo e aperto, le problematiche emergenti legate alla comunicazione attuale. Dal valore della verità all’impatto della menzogna, dalla privacy alla comunicazione in una società culturalmente diversa e al problema della ‘memoria’ contemporanea”.

COINVOLGERE I VISITATORI

Il museo ha sviluppato uno schema molto innovativo di “comunicatori”, formati per facilitare l’interazione con i visitatori. Secondo Goguadze, il museo è “eccezionale nel modo in cui coinvolge i visitatori a riflettere criticamente sul mondo contemporaneo, con varie implicazioni apportate dalle nuove tecnologie e dalle nuove forme di comunicazione”.

IL PREMIO DEL CONSIGLIO D’EUROPA

Il Premio Museo del Consiglio d’Europa è assegnato ogni anno dal 1977 ad un museo che ha dato un contributo significativo alla comprensione del patrimonio culturale europeo, alla promozione del rispetto dei diritti umani e della democrazia. E ancora: al superamento dei confini sociali e politici, all’ampliamento della conoscenza e della comprensione, nei visitatori, delle questioni sociali contemporanee. Al vincitore è consegnata una statuetta in bronzo di Joan Miró, che il museo conserverà per un anno, insieme a un diploma.

LA SPERIMENTAZIONE COME METODO

Con le sue esposizioni e attività il Museo della comunicazione, l’unica realtà museale svizzera dedicata esclusivamente alla comunicazione e alla sua storia, approfondisce gli effetti della comunicazione e delle sue tecnologie sulla cultura e sulla società. Collezionare, conservare ed esporre sono i compiti tradizionalmente svolti dal museo, la cui politica prevede però anche un altro aspetto importante: la mediazione. Il museo pone l’esperienza dei visitatori al centro delle sue attività. Le sue esposizioni interattive, infatti, mirano ad affinare i sensi e incitano a sperimentare e partecipare.

COMUNICAZIONE E CULTURA

Il museo è il luogo in cui l’individuo si confronta con la storia, il presente e il futuro della comunicazione. La sua attività è incentrata sul rapporto tra comunicazione e cultura. Le sue collezioni nei settori posta, trasporti, turismo e filatelia, telecomunicazione e informatica nonché radio e televisione, ne fanno un’istituzione al servizio di un vasto pubblico.

 

Articoli correlati