Scadrà il 14 gennaio la procedura di aggiudicazione dell’appalto dei lavori di realizzazione di un edificio di nuova costruzione del “Museo nazionale dell’ebraismo italiano e della shoah” a Ferrara. La procedura è stata indetta da Invitalia in qualità di Centrale di Committenza per l’aggiudicazione dell’appalto per conto del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali – Segretariato regionale per l’Emilia Romagna.

L’appalto prevede la realizzazione del Corpo D, secondo stralcio di attuazione, del complesso museale del MEIS, nell’ambito del complesso penitenziario dismesso di via Piangipane. Tale corpo, deputato all’accoglienza degli utenti, è strutturato su quattro piani fuori terra ed uno interrato, per complessivi 1.367 mq di superficie utile.

L’importo totale dell’appalto è di 7.627.464,24 euro, il termine finale per l’esecuzione dei lavori è di 548 giorni naturali e consecutivi. Il presente appalto è finanziato con i fondi di cui alla Legge n. 112/2013 (“Disposizioni urgenti per la tutela, la valorizzazione e il rilancio dei beni e delle attività culturali e del turismo”) e con fondi del Piano strategico “Grandi progetti Beni Culturali”.

Per approfondimenti:

Disciplinare di gara MEIS

Leggi anche:

Ferrara, bando per servizi di biglietteria al Museo dell’ebraismo (Meis)

Meis, Franceschini: La storia degli ebrei è la storia dell’Italia

 

Articoli correlati