“È sorprendente come una certa parte politica attribuisca al Ministro Bonisoli i tagli all’Orchestra Giovanile Italiana della Scuola di Fiesole mentre proprio a ottobre scorso il Ministro ha destinato verso questa prestigiosa realtà italiana risorse aggiuntive pari a 165mila euro con un decreto ad hoc”. Lo dichiara la Senatrice del M5S Michela Montevecchi, Vice Presidente della Commissione Cultura al Senato. “Le scelte del Ministro quindi – aggiunge Montevecchi – si sono rivelate tempestive ed adeguate, riconoscendo a questa importante realtà culturale italiana tutto il suo valore”.

Secondo la vice presidente della 7a Commissione di Palazzo Madama, “al contrario i mancati fondi che la Scuola di Fiesole si è trovata ad affrontare sono stati il frutto di scelte operate dal Governo precedente, quando il Ministro della Cultura era Dario Franceschini del Partito Democratico”. E aggiunge: “Motivo per cui si tratta di critiche infondate e irricevibili a maggior ragione se arrivano da quella parte politica”.

Al Senato è in corso un’indagine conoscitiva proprio sui criteri di erogazione del Fondo Unico per lo Spettacolo Fus. “Proseguiremo la nostra attività di elaborazione di linee di indirizzo per il Ministero – precisa Montevecchi – affinché realtà di eccellenza come l’Orchestra Giovanile Italiana possano essere tutelate al di là di misure di emergenza”. Infine, un invito alle opposizioni a un maggiore “senso di responsabilità”. “Dalle opposizioni – conclude – ci aspettiamo senso di responsabilità e proposte concrete per la tutela del sistema culturale musicale italiano e degli investimenti strutturali di cui ha bisogno”.

Leggi anche:

Orchestra Giovanile Italiana, Mibac: eccellenze vanno premiate ma servono strumenti adeguati

Taglio fondi Ogi, Barni (Toscana): Bonisoli chiarisca se progetto speciale o nazionale

 

Articoli correlati