Oltre diecimila preferenze espresse dai cittadini per votare uno dei 115 progetti dell’anno candidati nel concorso che premierà il progetto finanziato attraverso l’Art Bonus più votato tra quelli selezionati sulla piattaforma www.concorsoartbonus.it. Si tratta – da quanto apprende AgCult – di un aumento di circa il 20% rispetto allo scorso anno, quando i voti erano stati poco più di ottomila. Un ottimo risultato per l’iniziativa organizzata da Ales Spa in collaborazione con Promo PA Fondazione – LuBeC, Lucca Beni Culturali. Il concorso è giunto alla sua terza edizione. La prima edizione, nel 2016, è stata vinta dal progetto del Comune di Poggibonsi “Archeodromo di Poggibonsi”. L’anno successivo, nel 2017, è stata la volta dell’Accademia di Belle Arti di Carrara con il “Restauro della sala del Campionario dei Marmi”.

I PROGETTI

Al concorso hanno partecipato 115 progetti divisi in 15 regioni, quelle dove è stato utilizzato lo strumento dell’art bonus per finanziare progetti di recupero di beni culturali e di sostegno a iniziative nel campo del teatro, della danza, dell’opera lirica, delle biblioteche. Le regioni che hanno presentato più progetti sono la Toscana e la Lombardia (rispettivamente con 22 e 20 progetti) seguite da Piemonte (14 progetti), Veneto (13) ed Emilia Romagna (12). Chiudono la classifica della 15 regioni la Sicilia, la Puglia e la Calabria.

GLI OBIETTIVI

Gli obiettivi del concorso sono: gratificare mecenati e beneficiari che insieme hanno reso possibile il recupero e la valorizzazione del patrimonio culturale del Paese; promuovere l’Art Bonus non solo verso la comunità degli addetti ai lavori, ma anche verso il grande pubblico; divulgare in maniera sempre più forte l’Art Bonus come opportunità per cittadini e imprese di dare valore alla cultura identitaria dei loro territori.

IL PREMIO E I VINCITORI

Il premio per il primo progetto classificato consisterà in un riconoscimento simbolico consegnato all’ente beneficiario e ai mecenati. Non è prevista alcuna erogazione di denaro. La premiazione avverrà nel corso di un evento pubblico organizzato da Ales Spa in collaborazione con MiBAC e Promo PA Fondazione. Successivamente il risultato sarà pubblicizzato sul sito di Art Bonus/Ales Spa, sul sito di LuBeC e sui profili social attivi di entrambi, nonché comunicato a mezzo CS dagli uffici stampa dei soggetti coinvolti.

Leggi anche:

Art bonus, Botti (Ales): raggiunti i 300 milioni di erogazioni

Concorso Art Bonus, 22 progetti in Toscana: dal Maggio Fiorentino al Festival Kilowatt di Sansepolcro

Concorso Art Bonus, 13 progetti in Veneto: dall’Arena di Verona alla Fenice di Venezia

Concorso Art Bonus, 5 progetti in Umbria: dal Palazzo dei Priori al Castello Bufalini

Concorso Art Bonus, 3 progetti in gara per il Trentino-Alto Adige

Concorso Art Bonus, in gara per la Sicilia il Teatro Massimo e il giardino della Kolymbethra

Concorso Art Bonus, in gara per la Puglia la Fondazione Petruzzelli e Teatri di Bari

Concorso Art Bonus, 14 progetti in Piemonte: dai Musei Reali alle Biblioteche civiche

Concorso Art Bonus, sette progetti nelle Marche: Dal Macerata opera Festival al Teatro delle Muse

Concorso Art Bonus, tre progetti nel Lazio: dalla scultura di Cleopatra al Fondo Acqua Marcia

Concorso Art Bonus, 5 progetti in Liguria: dal Teatro Carlo Felice all’Accademia Ligustica

Concorso Art Bonus, 7 progetti in Friuli-Venezia Giulia: dal mulino “Gridello” al Castello di Miramare

Concorso Art Bonus, in Lombardia 20 progetti: dalla Pinacoteca di Brera alle biblioteche di Lecco

Concorso Art Bonus: per la Calabria in gara il restauro di frammenti marmorei custoditi al MarRC

Concorso Art Bonus, in Emilia Romagna 12 progetti: da Ferrara al Teatro Regio di Parma

Concorso Art Bonus: da Paestum a Capodimonte, 4 i progetti in lizza in Campania

 

Articoli correlati