“E’ una buona notizia, sono molto soddisfatta per l’Italia e per l’Europa”. Così l’eurodeputata dem Silvia Costa ha commentato la nomina di Roberto Carlini a direttore della EACEA – l’Agenzia della DG educazione, cultura e sport che gestisce tutti i programmi relativi (Erasmus, Europa Creativa) – e la designazione di Nicola Borrelli, attuale direttore generale del cinema e audiovisivo del Mibac, a presidente dell’Osservatorio europeo dell’audiovisivo per il 2019.

OSSERVATORIO SULL’AUDIOVISIVO

L’Osservatorio di Strasburgo, che fa parte del Consiglio d’Europa, fornisce dal 1992 fatti e cifre sull’industria cinematografica, televisiva e video in Europa. Ogni gennaio un diverso paese membro dell’Osservatorio assume la presidenza di turno annuale. Nel 2018 la presidenza è stata detenuta dalla Francia.

L’Italia è rappresentata da Nicola Borrelli, Direttore Generale per il Cinema del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. “È un piacere e un onore assumere dalla Francia la presidenza di un’istituzione unica e fondamentale come l’Osservatorio europeo dell’audiovisivo”, ha commentato Borrelli. “La nostra ultima esperienza in questo prestigioso ruolo risale a soli 4 anni fa, al 2014. In questi ultimi due anni, l’Italia ha completamente riformato il proprio sistema di sostegno pubblico all’industria per valorizzare e rafforzare il settore audiovisivo nazionale. Le statistiche e le pubblicazioni dell’Osservatorio sono state e continuano ad essere fonte di riflessione in questo processo”.

Susanne Nikoltchev, direttore esecutivo dell’Osservatorio, ha ringraziato la presidenza francese uscente per “l’estremo dinamismo” e si augura di poter lavorare con l’Italia “attualmente uno dei paesi più interessanti e creativi d’Europa in termini di produzione cinematografica”.

EACEA

La Commissione europea ha deciso di nominare Roberto Carlini direttore dell’Agenzia per l’istruzione, gli audiovisivi e la cultura. Carlini è entrato a far parte della Commissione nel 1993. Nel corso degli anni ha maturato un’esperienza politica e gestionale nei settori delle telecomunicazioni, delle tecnologie dell’informazione e delle risorse umane. Dal 2010 è a capo dell’unità “Selezione, assunzione e fine servizio” del dipartimento Risorse umane della Commissione. Carlini assumerà il suo nuovo incarico a partire dal 16 febbraio.

 

Articoli correlati