È la sede del Comune di Perugia e della Galleria Nazionale dell’Umbria nonché uno dei simboli della città. Il Palazzo dei Priori, costruito nel 1293, rappresenta uno dei più splendidi esempi di architettura medievale in Italia ed è il vincitore della terza edizione del concorso “Progetto Art Bonus dell’Anno”, promosso da Ales spa (Società responsabile del programma di gestione e promozione dell’Art Bonus per conto del Ministero per i beni e le attività culturali) e Promo PA Fondazione – LuBeC. Il Palazzo dei Priori ha infatti ricevuto 2.222 voti sui 10.204 complessivi, raccolti dalla piattaforma www.concorsoartbonus.it , che hanno interessato 117 beni in concorso recuperati grazie all’Art Bonus.

L’intervento di restauro premiato ha riguardato nello specifico i suoi portoni storici, inseriti nel progetto #ArtbonusPerugia del Comune di Perugia, che danno l’accesso a meravigliose sale istituzionali di Palazzo dei Priori e sono stati restaurati grazie al contributo di tanti mecenati perugini.

Il Portone della Sala della Vaccara è stato restaurato grazie al Gruppo Facebook Pulchra Perusia, che ha raccolto tra i suoi membri – più di 1.600 cittadini – le donazioni necessarie all’intervento. Il Portone della Sala dei Notari, costruito a cavallo tra ‘200 e ‘300, è stato restaurato grazie alla donazione del notaio Mario Briganti. Nuova luce anche per il portoncino più piccolo attiguo alla Sala della Vaccara, finanziato dalla consigliera delegata dal Sindaco per Art Bonus, Lorena Pittola e in ultimo un terzo portone, più piccolo degli altri ma in pessime condizioni, soprattutto nella parte bassa a causa dell’azione dell’acqua piovana, restaurato dall’azienda Fosforica di Perugia. Infine, non ancora oggetto di restauro ma interamente finanziato dai 7 Lions Club di Perugia (Lions Club Perugia Host, Lions Club Perugia Augusta Perusia, Lions Club Perugia Concordia, Lions Club Perugia Fonti di Veggio, Lions Club Perugia Maestà delle Volte, Lions Club Perugia Centenario, Leo Club Perugia), il Portone principale detto “Atrio”, un meraviglioso esempio di architettura gotica, con una strombatura ricchissima di elementi decorativi, porta principale di accesso al Palazzo dei Priori, agli uffici dell’Amministrazione e alla Galleria Nazionale situata al terzo piano.

La vittoria del progetto di Perugia è il risultato di una votazione popolare che conferma come l’Art Bonus sia non soltanto una norma fiscale, ma uno strumento che può facilitare il coinvolgimento e la partecipazione dei cittadini nei processi di recupero e valorizzazione dei beni identitari di un territorio, rappresentando una buona pratica per la progettazione e la promozione culturale, un modello di sinergia pubblico – privato, un’occasione di collaborazione tra amministrazioni pubbliche e comunità di cittadini.

Il premio del concorso – una targa di ringraziamento per il Comune di Perugia e per i mecenati-donatori che hanno reso possibile la realizzazione del progetto vincitore – sarà conferito nel breve periodo con cerimonia pubblica in presenza di alti rappresentanti delle istituzioni coinvolte nell’iniziativa.

Tra i progetti più votati di questa edizione, e rispettivamente in seconda e terza posizione nella classifica generale, il restauro dell’affresco “Albero della Fecondità” del Comune di Massa Marittima (GR), e l’intervento “Museo – Giardino della Civiltà della Seta” del Comune di Racconigi (CN).

Questa la top ten dei progetti più votati:

1. Palazzo dei Priori – Perugia (Umbria)

2. Albero della Fecondità – Massa Marittima (Toscana)

3. Museo – Giardino della Civiltà della Seta in Racconigi, CN (Piemonte)

4. Arena Sferisterio – Macerata Opera Festival (Marche)

5. Il Vittoriale degli Italiani – Gardone Riviera (Lombardia)

6. Restauro dei materiali di tre sepolture – Ortino Volterra (Toscana)

7. Kilowatt Festival – Sansepolcro, Arezzo (Toscana)

8. Musei Reali di Torino (Piemonte)

9. Biblioteca Marciana di Venezia (Veneto)

10. Noale ed Egisto Lancerotto – Noale (Veneto)

L’Art Bonus è la misura fiscale promossa dal MiBAC per favorire il mecenatismo culturale e della quale ad oggi hanno beneficiato già 1.500 enti e oltre 10.000 mecenati, per un totale di 1.900 interventi e oltre 320 milioni di euro raccolti su tutto il territorio nazionale.

Leggi anche:

Concorso Art Bonus, 5 progetti in Umbria: dal Palazzo dei Priori al Castello Bufalini

Concorso Art Bonus, oltre diecimila preferenze (+20%) per i 115 progetti in gara

 

Articoli correlati