Il ministro per i Beni e le Attività Culturali, Alberto Bonisoli, ha incontrato a Milano diversi esponenti della scena dell’arte contemporanea italiana, rappresentanti delle diverse componenti e sensibilità della scena artistica del nostro Paese. L’incontro aveva l’obiettivo di raccogliere le indicazioni su quali siano le opportunità e le criticità del sistema dell’arte contemporanea. L’incontro, il primo con gli operatori del settore, ha messo in luce l’esigenza di un approccio sistemico con una chiara strategia di sviluppo e di un rapporto sempre più stretto tra le autorità pubblica e gli operatori sia pubblici che privati.

I partecipanti si sono ripromessi di ritrovarsi in una prossima occasione per modulare nel dettaglio le azioni che il ministero ha già previsto a favore dell’arte contemporanea con la legge finanziaria 2019 e per identificare possibili interventi di natura normativa o finanziaria ad ulteriore supporto della crescita per questa importante realtà del nostro Paese.

All’incontro hanno partecipato per il Mibac, oltre al Ministro, il Segretario Generale Giovanni Panebianco e la dirigente della direzione generale Arte e architettura contemporanee, Federica Galloni.

Leggi anche:

Mibac, ricostituito il Comitato tecnico-scientifico per l’arte e l’architettura contemporanee

Italian Council, al via la nuova edizione del bando a favore dell’arte contemporanea

“Atlante dell’Arte Contemporanea” De Agostini: la mappatura completa del contesto artistico italiano

 

Articoli correlati