Oltre 5mila presenze per il Parco Archeologico di Pompei (5.659) e per il Museo Archeologico Nazionale di Napoli (5.049), 2mila per il Museo Madre, più di 3mila per Palazzo Reale di Napoli (3.525), oltre 2mila per Museo e Real Bosco di Capodimonte (2.451). Ai Musei Reali di Torino le presenze si attestano invece a 6.844 mentre alla Reggia di Caserta i visitatori sono stati 3.716.

Questi i numeri della domenica gratuita nei musei e nelle aree archeologiche statali, l’iniziativa in vigore dal 2014 che dalla sua entrata in vigore ha visto la partecipazione di oltre 10 milioni di visitatori.

Oltre 480 i musei, siti archeologici e monumenti in tutta Italia che hanno accolto domenica 3 febbraio liberamente cittadini e turisti per una giornata dedicata alla scoperta del patrimonio culturale nazionale.

IN ARRIVO IL NUOVO PIANO

Da marzo spazio al nuovo piano di gratuità voluto dal ministro Alberto Bonisoli con l’obiettivo di aumentare le giornate gratis, modulandole però a seconda del sito, del flusso turistico e del periodo dell’anno, con particolare attenzione alle persone che non possono permettersi di andare al museo.

“Quello che non mi convinceva (del vecchio sistema, ndr) era il fatto che ci fosse un’obbligatorietà ovunque e comunque in tutta Italia, a prescindere dalle situazioni: quello che abbiamo cercato di dare è uno strumento di gestione ai direttori dei musei aumentando allo stesso tempo il numero di giornate gratuite”, ha spiegato negli scorsi giorni il titolare del Collegio Romano.

Tante le novità a partire dal prossimo mese, quindi, anche se poi il sistema andrà a regime a partire da aprile. Venti giorni di gratuità durante l’anno, prima domenica del mese gratuita da ottobre a marzo, una settimana intera senza pagare il biglietto (da martedì a domenica, quest’anno dal 5 al 10 marzo) e otto giorni (anche frazionati) a disposizioni dei direttori da utilizzare nel corso dell’anno per ingressi gratuiti. In più un sito online per orientarsi tra i piani dei singoli musei.

Leggi anche:

Mibac, domenica torna l’ingresso gratuito nei musei (e da marzo arriva il nuovo piano)

Musei, Bonisoli: su ingressi gratuiti direttori cerchino offerta integrata coi territori

 

 

Articoli correlati