E’ stato presentato alla Casa Cava di Matera “Sport Tales”, il ricco programma di eventi sportivi della Fondazione Matera-Basilicata 2019 messo in piedi per celebrare la città capitale europea della cultura per il 2019. “Quello di oggi è stato solo l’antipasto perché abbiamo illustrato le attività che si svolgeranno fino al 30 giugno. Il 4 luglio, invece, sveleremo le iniziative che si terranno nella seconda parte del 2019”, racconta ad Agcult il responsabile di “Sport Tales”, Luca Corsolini.

Ufficialmente è partita la raccolta dei 2019 libri che andranno a comporre la Biblioteca della Cultura Sportiva. “Da subito, però – spiega Corsolini -la Biblioteca diventa una raccolta multimediale perché comprende pure le tesi di laurea e i progetti di Master degli studenti che hanno realizzato dei lavori sullo sport. In pratica sarà una immensa banca dati che diventerà lavoro per chi dovrà amministrarla e opportunità di territorio per chi, volendo studiare sport, invece di trasferirsi lontano può farlo vicino casa propria”.

La Biblioteca sarà intitolata a un grande personaggio che incarna sia lo sport che la cultura. Il nome verrà svelato il 22 febbraio, giorno in cui verrà anche istituita l’Hall of Fame della cultura sportiva in occasione del decennale della morte di Candido Cannavò. “Sarà distribuito il libro ‘Storia sentimentale dello sport italiano’ realizzato con i testi dello storico giornalista sportivo”, anticipa Corsolini.

L’8 di marzo sarà la prima giornata dedicata alla pratica sportiva al femminile con il programma “Ragazze vincenti”. “Si parte dalle campionesse di pallavolo della storica Pvf Matera, squadra che vinse la Coppa dei Campioni del 1993”, ricorda Corsolini. Nel corso dei prossimi mesi “Sport Tales” organizzerà anche tornei locali e nazionali giovanili di calcio, basket, tennis e gare di ciclismo. “Sarà un momento sportivo ma anche educativo -sottolinea Corsolini -. Ai ragazzi verranno impartite lezioni per utilizzare i social. Inoltre diventeranno loro stessi inviati speciali, perché tutto quello che posteranno mentre sono a Matera sarà valutato e i migliori post saranno premiati”.

Da cerchiare sul calendario la settimana che va dal 28 aprile al 5 maggio. “In quei giorni Matera diventa capitale del calcio perché ospiterà la ‘Coppa Scirea’ e le finali nazionali di Calcio a 5 – evidenzia Corsolini -. Allestiremo la mostra ‘Chiedi chi era Gaetano’ all’interno della quale ci sarà il Festival della Letteratura calcistica, evento aperto a chiunque voglia proporre e presentare un libro meritevole di far parte dei 2019 volumi della Biblioteca della Cultura Sportiva”.

Corsolini invita squadre, classi scolastiche, gruppi e singoli sportivi a inviare una mail a sport@matera-basilicata2019.it. “Possono scriverci se vogliono organizzare una partita o un allenamento con persone che praticano la loro disciplina. Noi mettiamo in contatto la regione con il resto d’Italia e possono venire qui a fare delle attività sportive che diventano anche visite culturali”. Soddisfatto Corsolini per la miniera di iniziative che si protrarranno fino a dicembre. “E’ bello per chi spende tanto tempo nello sport – commenta – poter dire finalmente che sport è uguale a cultura”.

Leggi anche:

Matera 2019, tutti in campo con Sport Tales

Matera 2019, una Biblioteca e un Dizionario per celebrare la cultura sportiva

 

Articoli correlati