Il rapporto tra Italia e Francia si rinnova nel segno della cultura. Un lungo e cordiale incontro si è svolto questo pomeriggio a Milano, nelle sale di Palazzo Litta, tra il Ministro per i Beni culturali, Alberto Bonisoli e il suo omologo francese Franck Riester.

Della delegazione italiana all’incontro facevano parte, oltre al Ministro Bonisoli, il Consigliere diplomatico, Marco Ricci, e il Segretario Generale, Giovanni Panebianco.

LEONARDO E RAFFAELLO: COLLABORAZIONE PER CELEBRAZIONI PIÙ MAESTOSE

Tra gli argomenti anche le collaborazioni tra i due Paesi in occasione degli importanti cinquecentenari in onore di Leonardo da Vinci e Raffaello. «Siamo molto lieti – ha dichiarato Bonisoli durante il bilaterale – che la Francia celebri la grandezza di Leonardo. Un genio italiano apprezzato anche da re Francesco I alla cui corte l’artista, originario di Vinci, trascorse gli ultimi anni della sua vita”.

“Credo che l’Italia e la Francia possano collaborare insieme per rendere più maestose le celebrazioni su Leonardo, dimostrando così che l’arte, e più in generale la cultura, sono strumenti di dialogo senza confini o restrizioni. Allo stesso modo sono certo che ci sarà la più ampia collaborazione tra i nostri Paesi anche per le celebrazioni su Raffaello».

I due Ministri hanno concordato di stilare degli elenchi delle opere richieste in prestito, da entrambi i Paesi, e di valutare le eventuali possibilità tecniche di poterle movimentare in sicurezza.

L’ITALIA OSPITE D’ONORE AL SALON DU LIVRE DEL 2021

Nel corso dell’incontro si è parlato anche di editoria. Il Ministro Bonisoli ha accettato l’invito di Riester al “Salon du Livre” di quest’anno, previsto a Parigi a metà marzo, ed è stata ufficializzata la presenza dell’Italia come nazione ospite d’onore del Salone che si terrà nella capitale francese nel 2021 e che sarà coordinato dall’Associazione Italiana Editori e dalla Syndicat national de l’édition. Il Ministro Bonisoli ha inoltre proposto un grande forum culturale in autunno, perché i due Paesi possano confrontarsi sull’importante tema delle industrie culturali e creative e, nello specifico, di collaborazioni e coproduzioni nei settori cinematografico, musicale e dell’audiovisivo.

COPERNICUS, IL RUOLO DI LEADERSHIP ITALIANO

La delegazione francese ha, infine ringraziato il Ministro per l’invito alla Triennale e ha mostrato vivo interesse per il programma europeo “Copernicus” rivolto alla sorveglianza del patrimonio culturale attraverso sistemi satellitari, nel quale l’Italia svolge un ruolo di leadership.

Leggi anche:

Italia-Francia, il 28 febbraio Bonisoli incontra Riester: focus su celebrazioni Leonardo e Raffaello

 

Articoli correlati