La settimana della cultura in Parlamento è caratterizzata a Palazzo Madama dall’audizione della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome in materia di Fus, mentre a Montecitorio riprende l’esame della proposta di legge sul libro e la lettura.

MARTEDI’

Alle 14, la commissione Cultura del Senato prosegue l’indagine conoscitiva in materia di Fondo unico per lo spettacolo (Fus) con l’audizione della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome.

RAPPORTI TRA ICCROM E ITALIA

Alle 15 la commissione Bilancio del Senato, in sede consultiva, esamina il disegno di legge presentato da Alberto Airola (M5S) sulla ratifica ed esecuzione dello Scambio di lettere tra Repubblica italiana e Iccrom aggiuntivo all’Accordo di Parigi del 27 aprile 1957 e allo Scambio di note del 7 gennaio 1963 sull’istituzione e lo status giuridico del Centro internazionale di studi per la conservazione ed il restauro dei beni culturali, fatto a Roma il 17 marzo 2017. La relatrice è la senatrice Roberta Ferrero (Lega). Il ddl è assegnato in sede referente alla commissione Esteri, che ha avviato l’esame del provvedimento il 30 gennaio. Relatore è Sergio Puglia (M5S).

Il Centro internazionale di studi per la conservazione ed il restauro dei beni culturali (ICCROM) è l’organizzazione intergovernativa – cui attualmente aderiscono 136 Paesi – che promuove a livello internazionale la conservazione, la tutela e il restauro del patrimonio culturale. Dal 1959 l’Organizzazione ha stabilito la propria sede a Roma, presso il complesso monumentale di San Michele a Ripa, dove può vantare, fra l’altro, anche una delle biblioteche specializzate in conservazione di beni culturali più importanti del mondo.

Lo Scambio di lettere oggetto del presente disegno di legge di ratifica ha l’obiettivo di aggiornare l’Accordo di sede tra Italia e UNESCO del 1957, modificando in particolare la disciplina relativa alle esenzioni fiscali concesse ai dipendenti dell’Organizzazione, estendendo anche a quelli di nazionalità italiana i benefìci fiscali previsti per il personale di altra nazionalità, conformemente a quanto previsto dalla Convenzione del 1947 sui privilegi e le immunità degli istituti specializzati delle Nazioni Unite. Una mancata soluzione negoziata della questione del trattamento fiscale dei funzionari italiani dell’Organizzazione potrebbe riflettersi negativamente sul mantenimento della sede dell’ICCROM nella capitale italiana. Lo Scambio di lettere concede altresì il versamento in unica soluzione di una cifra pari ad un milione di euro a saldo totale delle somme dovute dallo Stato italiano per la manutenzione della sede.

MERCOLEDI’

PROMOZIONE E SOSTEGNO ALLA LETTURA

Riprende in commissione Cultura della Camera l’esame delle proposte di legge abbinate Piccoli Nardelli (Pd) e Belotti (Lega) sulla promozione e il sostegno della lettura. Da quanto apprende AgCult, l’intenzione è quella di abbinare anche la proposta di legge presentata da Federico Mollicone (Fdi) “Disposizioni per sostenere l’innovazione tecnologica delle imprese editoriali e l’editoria digitale scolastica nonché per la promozione della lettura”, quella di Paola Frassinetti (Fdi) “Disposizioni per la promozione della lettura di opere letterarie italiane da parte degli studenti” e una terza redatta da Forza Italia. In attesa sempre che arrivi anche quella del Movimento 5 Stelle, annunciata ad AgCult dal presidente della Commissione Cultura Luigi Gallo e confermata dal capogruppo M5S in commissione Alessandra Carbonaro, che è anche relatrice del provvedimento in discussione.

L’iter della proposta di legge sulla lettura resta comunque legato a doppio filo con il tavolo che il ministro Alberto Bonisoli ha aperto a Milano con la filiera del libro. E proprio da parte del settore stanno emergendo in queste settimane istanze e indicazioni di cui la Commissione dovrà certo tenere conto in sede di discussione parlamentare.

Illustrando ad AgCult la sua proposta di legge, Mollicone ha evidenziato il carattere “innovativo” della pdl a sua firma, spiegando che “da una parte ricorda la necessità della realizzazione di un piano digitale, dall’atro promuove la lettura e il ritorno della lettura nelle scuole, e sostiene il circuito degli editori in crisi. Ci sarà una sintesi sul testo della Nardelli, con l’obiettivo di arrivare il prima possibile a un testo condiviso che possa essere approvato in tempi rapidi”.

GIOVEDI’

Alle 13,30 in commissione Cultura interverrà un esponente del Miur per rispondere, tra le altre, a un’interrogazione di Mollicone nella quale si chiede quali iniziative di carattere normativo il ministero intenda intraprendere per promuovere l’insegnamento del jazz nei licei musicali, “al fine di garantire un’adeguata preparazione agli studenti per superare gli esami d’ammissione ai conservatori per i corsi di jazz e ai docenti che posseggono un diploma accademico nelle materie jazzistiche di non essere esclusi dalle graduatorie d’istituto”.

 

Articoli correlati