Al via la Settimana dei musei, sei giorni di accesso gratuito nei musei statali. Un’iniziativa voluta dal ministro dei Beni culturali Alberto Bonisoli all’interno del nuovo piano per le gratuità nei luoghi della cultura italiani che ha portato da 12 a 20 le giornate gratuite, con otto di queste giornate a disposizione dei direttori dei musei. Bonisoli ha scelto di inaugurare la Settimana da Palazzo Altemps a Roma, una delle sedi del Museo Nazionale Romano diretto da Daniela Porro che lo ha accompagnato nella sua visita insieme alla moglie. La scelta del museo non è casuale: si tratta di “un posto che avrei voluto sempre visitare e davanti al quale sono passato almeno 200 volte. Oggi finalmente posso farlo”, ha confidato il ministro al termine della visita. Domani Bonisoli sarà invece al Foro romano.

RIAPPROPRIARSI DEL PATRIMONIO CULTURALE

Il ministro è apparso soddisfatto: “È l’inizio della prima settimana dei musei totalmente gratuita che faremo a partire da quest’anno. È un modo molto concreto per far capire che siamo molto felici nel momento in cui le persone vogliono venire a riappropriarsi di un pezzettino del proprio patrimonio culturale, in particolare durante i giorni feriali (ed è anche questo il senso della settimana dei musei)”. L’iniziativa, ha spiegato il ministro, si rivolge “a quelle persone che vivono vicino ai monumenti, che abitano la città, ai pensionati, a persone che hanno del tempo a disposizione e che sono incuriositi da monumenti davanti ai quali passano magari tutti i giorni ma che non hanno mai avuto l’occasione per visitare. Oggi è l’occasione giusta”.

INGRESSO A 2 EURO PER I GIOVANI

Dalla prossima settimana arriva anche l’ingresso a 2 euro per i giovani tra i 18 e i 25 anni. “Un investimento che vogliamo fare per far abituare i giovani a frequentare il più possibile il proprio patrimonio culturale e quindi incentivare il consumo di cultura”. Infine, il ministro ha ribadito che “per ora” le giornate gratuite nei musei statali sono state portate da 12 a 20 ma che “dall’anno prossimo c’è l’intenzione di aumentarle ulteriormente”.

Galleria fotografica:

Articoli correlati