Quali risultati ha raggiunto la nona edizione de “I Luoghi del cuore”, svoltasi anche nelle Marche? Mercoledì 6 marzo, presso Palazzo Raffaello, il presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli, e la presidente regionale FAI Marche, Alessandra Stipa, illustreranno i risultati del censimento promosso dal FAI-Fondo Ambiente Italiano sull’iniziativa giunta alla sua nona edizione.

Saranno presenti anche le capo-delegazioni e i gruppi FAI nella regione con i rappresentanti dei comitati che hanno partecipato alla raccolta dei voti per il censimento.

I Luoghi del Cuore, il censimento promosso dal FAI – Fondo Ambiente Italiano in collaborazione con Intesa Sanpaolo, chiede a tutti i cittadini di votare i piccoli e grandi tesori che amano e che vorrebbero salvare. Lanciato per la prima volta nel 2003, quella del 2018 è stata la nona edizione del censimento. A livello nazionale fino al 2018, sono stati raccolti oltre 7 milioni di voti (oltre 2 milioni all’edizione 2018). Fino a oggi sono stati sostenuti progetti a favore di 92 luoghi d’arte e di natura in 17 regioni.

I RISULTATI NELLA REGIONE MARCHE

In questa edizione, attiva dal 30 maggio al 30 novembre 2018, nella regione Marche si sono registrati 61.172 voti, il 59,3% in più rispetto alla precedente. Sono stati 1.296 i luoghi votati, sei quelli che hanno ottenuto oltre 2.000 voti, con l’Abbazia di San Michele Arcangelo a Lamoli di Borgo Pace (PU), tra i più votati con l’ottavo posto nella classifica nazionale (24.742 voti).

Leggi anche:

“Luoghi del cuore Fai”: oltre 2mln di voti, coinvolti più di 37mila luoghi. Il vincitore in Toscana

 

Articoli correlati