“Il no del Ministero per i beni culturali all’esposizione per tre mesi delle ‘Sette opere di misericordia’ di Caravaggio dalla Cappella del Pio Monte al Museo di Capodimonte è davvero non solo una straordinaria occasione persa ma anche un incomprensibile intreccio di veti incrociati”. Così il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, commenta il no del Mibac allo spostamento del dipinto per la mostra “Caravaggio Napoli” che sarà allestita al Museo di Capodimonte da aprile a giugno prossimi.

“Napoli, ormai per tutto l’anno, rappresenta un palcoscenico naturale ma soprattutto culturale di levatura mondiale – aggiunge De Magistris – e negare il godimento di un’opera meravigliosa come quella del Caravaggio ad una mostra-evento che attirerà migliaia e migliaia di napoletani e turisti è davvero una assurda decisione cervellotica del solito partito del ‘no’, un nonsipuotismo insopportabile”.

 

Articoli correlati