“La mostra ‘Verrocchio, il maestro di Leonardo’, proposta di altissimo profilo scientifico a cui oggi diamo il benvenuto, è una mostra che esalta la ricerca e quindi rientra a pieno titolo nelle politiche della Regione Toscana mirate a porre al centro della produzione culturale l’attività di ricerca”. Così la vicepresidente Monica Barni intervenuta all’inaugurazione della mostra “Verrocchio, il maestro di Leonardo” a Palazzo Strozzi promossa e organizzata dalla Fondazione Palazzo Strozzi e Musei del Bargello con la collaborazione della National Gallery of Art, che apre i battenti al pubblico l’8 marzo fino al 14 luglio.

“Palazzo Strozzi – ha continuato Barni – rappresenta un centro di riferimento della produzione artistica, per la città di Firenze in primis, ma per la Toscana intera grazie alla sua programmazione culturale di indiscussa attualità e di respiro internazionale. Ed è per questi motivi che la Regione è orgogliosa della sua collaborazione con questa Fondazione, collaborazione che è diventata negli anni un dialogo costante e costruttivo: da sottolineare anche la capacità di fare rete con altre istituzioni della città, in questo caso in primo luogo il Museo del Bargello, e della regione tutta”.

“Il titolo evocativo Verrocchio il Maestro di Leonardo – ha poi osservato la vicepresidente – stimola immediatamente l’interesse e il desiderio di conoscere il grande artista che fu appunto il maestro di Leonardo da Vinci di cui quest’anno anche la Toscana celebra il cinquecentenario della morte con un grande programma di iniziative che restituiscono il vero volto di Leonardo, spogliato dai falsi miti che hanno accompagnato la sua figura. Una grande rassegna alla quale l’esposizione di Palazzo Strozzi e del Museo Nazionale del Bargello fa da traino, offrendosi come uno dei più importanti eventi a livello internazionale nell’ambito delle celebrazioni leonardiane”.

 

Articoli correlati