Avviata la procedura di interpello per la copertura di incarichi dirigenziali di livello non generale nell’ambito della Direzione generale Bilancio del Ministero per i Beni culturali in riferimento a sei istituti archivistici. L’avviso, pubblicato sul sito del Mibac l’8 marzo scorso, fa riferimento agli Archivi di Stato di Biella, Frosinone, Grosseto, Massa, Messina e Pavia. Le domande dovranno essere inviate, corredate dalla scheda di valutazione dirigenziale dell’ultimo triennio e del curriculum vitae, entro il 18 marzo 2019. La scadenza fa riferimento al termine di dieci giorni dalla pubblicazione dell’avviso. L’indirizzo per l’invio della documentazione relativa all'avviso è dg-a@beniculturali.it.

CONFERIMENTO DEGLI INCARICHI

Gli incarichi potranno essere assegnati anche ad interim. In tal caso, essi avranno la durata al massimo di tre anni o durata inferiore se dovessero coincidere con la data di pensionamento dei funzionari scelti. L’avviso specifica che il conferimento ad interim avverrà tenendo conto dell’“interesse pubblico prioritario di individuare per ciascuna sede il funzionario avente le competenze e le capacità professionali più idonee a garantire l’ottimale ed efficace svolgimento delle funzioni” ad egli assegnate. Inoltre, si terrà in considerazione “l’esigenza di assicurare il buon andamento e la piena funzionalità dell’amministrazione”. Le candidature saranno esaminate tenendo conto delle attitudini e delle capacità professionali del singolo dirigente e dei risultati conseguiti in precedenza e della relativa valutazione. Saranno valutate anche le competenze organizzative possedute e le esperienze di direzione maturate anche presso il settore privato o altre amministrazioni pubbliche, attinenti al conferimento dell’incarico stesso. Potranno partecipare alla selezione i funzionari di area terza interessati. La procedura è aperta anche coloro che siano già titolari di direzione di Archivio di Stato non dirigenziale, “interessati anche ad un incarico ad interim”. Qualora nell’esame delle candidature, non fosse possibile selezionare un funzionario di area terza a cui affidare l’incarico, la Dg Archivi procederà a selezionare un funzionario archivista di area terza già titolare di sede.

Approfondimenti:

Link all'avviso del Mibac

Articoli correlati