In vista delle elezioni europee del 26 maggio, il network europeo Culture Action Europe, insieme ai protagonisti del settore culturale e creativo, continua il suo impegno per far riconoscere il ruolo della cultura nel futuro dell’Europa. E’ online sul sito del Cae la serie di podcast “Salon Culture”, dedicati alla discussione sugli sviluppi della politica culturale in Europa insieme a esperti, decisori politici, artisti, attivisti. I podcast supportano la campagna per le europee, messa in campo dal Cae con l'obiettivo di incoraggiare eurodeputati e candidati a far valere le loro posizioni sulle questioni culturali e a promuovere più informazione tra i cittadini dell'UE affinché il voto sia consapevole. Con i podcast il Cae intervisterà i deputati per far emergere le loro posizioni, “guidando” la discussione fino al dialogo online, in programma il ​​25 aprile. (Per approfondimenti leggi: Europee, il Cae chiama all’appello gli elettori: 25 aprile dialogo online sul ruolo della cultura)

A COLLOQUIO CON L’EURODEPUTATA TRUPEL

Una delle ultime protagoniste dei podcast pubblicati sul sito del Cae è l’eurodeputata Helga Trüpel, membro del Gruppo dei Verdi. Per Trüpel “la cultura è al centro dell'Unione europea ed è essenziale per il futuro dell’Europa”. Nel podcast si parla, inoltre, dell’urgenza di proteggere la diversità culturale e la libertà di espressione nell'attuale situazione politica. L’eurodeputata sottolinea che “non possiamo avere una vita pacifica nell'Unione europea senza diversità culturale”. Il podcast include anche una discussione sulle necessarie strategie intersettoriali per l'istruzione e la cultura e su come esse dipendono da una più equa allocazione del bilancio per il settore culturale. Sulla questione risorse, secondo Trüpel “tutti noi, indipendentemente da dove viviamo, dobbiamo fare pressione sui nostri governi nazionali”.

I PROTAGONISTI DEI PODCAST

Sono in tutto cinque i podcast pubblicati finora. Oltre all’eurodeputata dei Verdi, protagonisti sono stati l’eurodeputata Petra Kammerevert (S&D), presidente della Commissione cultura del Parlamento europeo; l’eurodeputata Karine Gloanec Maurin (S&D); Lars Ebert, consulente di ELIA-European League of Institutes of the Arts e amministratore delegato della fondazione culturale Castrum Peregrin; Tina Ellen Lee, direttrice artistica di Opera Circus, compagnia inglese di performings arts.

 

Articoli correlati