"Vogliamo ricordare Leonardo Da Vinci con eventi che vanno 'dalla morte alla vita' concludendo quindi le celebrazioni nell'aprile 2020". Lo ha detto il sottosegretario ai Beni culturali Lucia Borgonzoni introducendo la presentazione del programma di attività per il 500° anniversario della morte di Leonardo da Vinci (1519-2019). Alla conferenza hanno partecipato i massimi esponenti del governo, dal premier Giuseppe Conte al vicepresidente Matteo Salvini continuando con il ministro dei Beni culturali Alberto Bonisoli, quello dell'Istruzione Marco Bussetti e quello del Turismo Gin Marco Centinaio.

Nell'insieme delle iniziative organizzate per il cinquecentenario dalla morte, ha proseguito Borgonzoni, "ci saranno iniziative a ogni livello, abbiamo deciso di mettere tutte le varie sfaccettature di Leonardo, un genio italiano e poliedrico". Ad oggi sono 500 gli eventi organizzati, ma continuano ad arrivare tante richieste, un specie di "febbre di Leonardo", ha precisato il sottosegretario. 

Dopo i ringraziamenti di rito, Borgonzoni ha ricordato che il 2 maggio, giorno della morte di Leonardo, "si organizzeranno tante iniziative che coinvolgeranno la cittadinanza, ma - ha chiarito il sottosegretario - se ne parlerà in un'altra conferenza dedicata". 

GIANCARLO GIORGETTI

Secondo il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Giancarlo Giorgetti, le celebrazioni sono "un'occasione per riflettere sul genio di Leonardo, ma anche per riflettere sui talenti dei nostri giovani. Questa genialità ci viene riconosciuta ancora oggi in tutto il mondo. Lo studio che viene fatto nelle nostre scuole e nelle nostre università, che sono le migliori al mondo, deve potersi esprimere anche oggi come si faceva nel Rinascimento". 

Un concetto ribadito dal sottosegretario alla Presidenza: "La capacità di saper fare, non solo di sapere, è una capacità tutta italiana che dobbiamo rivendicare e che dobbiamo consentire che ancora oggi si possa esprimere. Vorremmo tanti piccoli Leonardo che possano esprimere qui il loro genio".

 

Articoli correlati