In merito alla procedura per l’assunzione di funzionari archivisti, prevista dal decreto del 2 agosto 2018, il Ministero per i Beni culturali ha pubblicato una circolare per la riassegnazione di una delle sedi di concorso. 

A seguito della risoluzione contrattuale di un candidato, la sede del Segretariato Regionale per l’Emilia Romagna è nuovamente disponibile. Proprio per questo motivo, alcuni dei candidati collocati in graduatoria sono invitati a presentarsi presso la Sala Spadolini del Mibac il 25 marzo alle 10 per la riassegnazione delle sedi di servizio.

LA RIASSEGNAZIONE DELLE SEDI

La circolare specifica che i candidati “collocati utilmente in graduatoria dalla posizione nr. 177 alla posizione nr.209 compresa” con esclusione dei candidati nelle posizioni n.179,  n. 186, n. 191, n. 192, n. 194 e n. 200 sono convocati per la scelta della sede che si è resa disponibile. 

Alla fine di questa procedura di riassegnazione delle sedi, saranno nominati otto candidati idonei, collocati dalla posizione n. 210 alla posizione n. 217 compresa, che sostituiranno coloro che avranno rinunciato alla nomina. La data di convocazione è sempre il giorno 27 marzo ma alle 11.

Coloro i quali vogliano confermare la sede di assegnazione sono esonerati dal presentarsi ma dovranno informare l’Ufficio Assunzioni e categorie protette tramite l’indirizzo dg-or-s2-concorsi@beniculturali.it. I candidati non presenti per l’accettazione della nomina, a meno che non abbiano inviato comunicazione in merito, saranno considerati rinunciatari. 

I neo nominati funzionari restauratori si recheranno presso gli Istituti di assegnazione il 1° aprile 2019 per prendere servizio. 

 

Articoli correlati