Mancano pochi giorni per partecipare alla selezione Esperto progetti internazionali pubblicata dalla Fondazione Scuola dei Beni e delle Attività culturali: lunedì 18 marzo scade infatti il termine per la presentazione delle domande. La figura richiesta fornirà il supporto e l’assistenza alla Fondazione nella progettazione, programmazione, organizzazione e cura di progetti di ambito internazionale. L’Avviso nasce dalla necessità di disporre di una risorsa altamente qualificata, che supporti e assista la Fondazione nella fase di avviamento della progettazione, programmazione, organizzazione e cura dei progetti di ambito internazionale, con specifico riferimento alla International School of Cultural Heritage.

L’affidamento dell’incarico è collegato alle esigenze temporali di avviamento delle attività internazionali della Fondazione. La durata dell’incarico è definita in circa 15 mesi. L’incarico sarà conferito in regime di lavoro autonomo professionale (P. IVA) a fronte di un corrispettivo pari a 70.000 euro lordi oltre IVA.

LA SELEZIONE

Per l’affidamento dell’incarico la Fondazione procederà, tramite una Commissione appositamente nominata, alla valutazione del curriculum vitae e dei titoli posseduti dai candidati. La Commissione, a seguito della valutazione del curriculum vitae e dei titoli posseduti dai candidati, individua una lista di candidati da convocare per un colloquio che verrà svolto in seduta pubblica.

Articoli correlati