“Stiamo lavorando con il Governo per mettere in campo misure concrete così da rendere il 2019 l'anno della svolta per il Cinema Italiano. Come ha dichiarato il Ministro Bonisoli ieri in occasione della consegna dei premi David di Donatello, il cinema è espressione della nostra storia e della nostra identità e come tale va celebrato e sostenuto”, spiegano in una nota congiunta i deputati e i senatori del MoVimento 5 Stelle in commissione Cultura.

"Sosterremo la settima arte con un decreto che possa abbattere la pirateria, oltre a un finanziamento di 30 milioni di euro per la ristrutturazione delle sale cinematografiche italiane. Riteniamo doveroso sostenere le pellicole che abbiano come tema la violenza contro le donne e i femminicidi e stanziare ulteriori fondi per l’industria cinema, già aumentati di 4 milioni in legge di Bilancio”.

“Vogliamo rivolgere – inoltre - le nostre congratulazioni a tutti i vincitori dei premi David di Donatello e tutti gli artisti che vi hanno concorso, contribuendo a tenere alto il valore del cinema italiano", proseguono i parlamentari del MoVimento 5 Stelle. “È anche attraverso il grande schermo che si portano avanti importanti denunce sociali sensibilizzando e muovendo l’opinione pubblica, si accresce la consapevolezza delle persone sulla storia passata e sui fenomeni attuali, si promuovono buoni principi e si incoraggia ad appassionarsi all’arte”, concludono.

 

Articoli correlati